Soppressione passaggi a livello a Barletta, in archivio il primo incontro con la cittadinanza

Soppressione passaggi a livello a Barletta, in archivio il primo incontro con la cittadinanza

Il primo incontro è avvenuto al Buon Pastore

Sono stati in tanti, ieri sera, i  cittadini che hanno partecipato all’incontro promosso  dall’amministrazione comunale di Barletta nella chiesa del Buon Pastore,  in previsione dell’imminente apertura del cantiere per gli interventi  finalizzati alla soppressione dei passaggi a livello di via Andria e via  Vittorio Veneto, prevista per il 16 febbraio prossimo.
L’iniziativa, voluta dal sindaco Cosimo Cannito, d’intesa con gli  assessorati e i settori comunali coinvolti e con il coinvolgimento della  ditta che eseguirà i lavori, ha l’obiettivo di recepire le istanze dei  residenti della zona, degli utenti delle vicine scuole e degli uffici,  dei lavoratori che dovranno poter raggiungere i luoghi interessati o  semplicemente di quanti avranno l’esigenza di andare da una parte  all’altra della città.
A tale scopo è stato anche somministrato ai presenti un questionario e  non sono mancati gli interventi e le manifestazioni di preoccupazione da  parte dei cittadini presenti, legate alla mobilità pedonale fra via  Callano e via Andria. Le ipotesi, su cui al momento si incentra il confronto con  Ferrotranviaria, sono quelle di realizzare un collegamento via treno,  che diventerebbe una sorta di tram urbano, fra le stazioni di Barletta  scalo e Barletta centrale e un passaggio pedonale da Barletta scalo a  via Filannino. Un altro intervento potrebbe riguardare l’apertura di un  accesso diretto fra via Callano e via Andria. Sono previsti altri due incontri con la cittadinanza: uno questa sera, lunedì 4 febbraio alle 20, nella chiesa del Crocifisso, e l’altro  martedì 5 febbraio alle 18.30 al liceo scientifico “Cafiero”.