Consiglio comunale, approvate dopo otto mesi le Linee Programmatiche

La Maggioranza approva diversi debiti fuori bilancio

È tornato a riunirsi ieri, in seduta pomeridiana, il Consiglio comunale presso la Sala consiliare di via Zanardelli, discutendo finalmente le Linee di mandato di quest’Amministrazione dopo ben otto mesi dal suo insediamento, con almeno un ritardo di cinque mesi come previsto dallo Statuto comunale. In apertura dei lavori, i consiglieri hanno posto le loro interrogazioni ai componenti della Giunta. I diversi debiti fuori bilancio, tra spese legali sono stati presentati e discussi dall’assessore al Bilancio, Gennaro Cefola di cui ha fornito alcuni chiarimenti tecnici. Come previsto, sono state presentate, o meglio ripresentate, le Linee programmatiche aggiornate, già portate in Consiglio per la prima lettura, come previsto, a fine novembre scorso. In teoria, sarebbe bastato un mese o poco più, ma meglio tardi che mai. Il Sindaco ha voluto ricordare che e stato già avviato un procedimento per la videosorveglianza del Cimitero e anche lungo la strada esterna; saranno acquistati dei droni per un migliore controllo del territorio cittadino, anche dal punto di vista ambientale; nei prossimi giorni sarà avviato il processo di consegna della nuova sede dell’Archivio di Stato al medesimo favorendo la conclusione di un processo che dura da oltre vent’anni; ribadita l’inibizione alla concessione del suolo pubblico per le attività che sfruttino lavoro nero o mal pagato, questa proposta deriva dall’esperienza dell’Amministrazione Comunale di Napoli riportata dal movimento politico “Potere al popolo”. Confermata la percorribilità ad una velocità massima di 30 km/h lungo la litoranea Mennea; intenzione di quest’ Amministrazione è la realizzazione del terzo centro di raccolta, nel quartiere Sette Frati (vicino alla chiesa di San Nicola), per cui il Comune ha già un finanziamento di 120.000 €. La consigliera Carone (M5S) ha rilevato la carenza del documento sulle tematiche che riguardano la pulizia delle acque marine, elemento fondamentale per il rilancio dell’economia turistica della città. Bocciatura per la non sufficienza degli aggiornamenti alle Linee, già criticate nei mesi scorsi, dalle opposizioni tutte. Il consigliere Basile (Lega) ha ricordato la necessità di programmare il servizio di Polizia Locale anche durante le ore notturne. «Siamo animati da buona volontà – ha concluso prima del voto il Primo cittadino – e siamo qui per assumerci le nostre responsabilità». Anche il consigliere Filannino, fuoriuscito dal gruppo del M5S proprio nei giorni scorsi, ha comunicato il suo voto favorevole. Il provvedimento è stato approvato con 22 voti favorevoli.

In conclusione sono stati approvati tutti i debiti fuori bilancio previsti. E’ stata presentata una mozione da parte del consigliere Mennea (PD) riguardante il Decreto Legge sull’Immigrazione e Pubblica Sicurezza che ha suscitato un intenso dibattito tra le diverse posizioni a riguardo; la mozione non è stata approvata con 12 contrari e 11 favorevoli.

.