Consiglio Comunale, arriva l’ok alla convenzione per il Jova Beach Party

Consiglio Comunale, arriva l’ok alla convenzione per il Jova Beach Party

Conferita la Cittadinanza onoraria all’82º reggimento Fanteria Torino

È tornato a riunirsi, ieri pomeriggio presso la sala consiliare di via Zanardelli, il Consiglio comunale di Barletta, una settimana di ritardo rispetto al primo lunedì del mese previsto per il Question time, aperto, infatti, da diverse interrogazioni soprattutto dei consiglieri dell’opposizione all’Amministrazione.

Operazione di marketing turistico in grado di valorizzare l’immagine del territorio, il grande evento con il cantante Jovanotti del prossimo 20 luglio è stato oggetto del secondo punto all’Ordine del giorno (Richiesta di convocazione ex art. 17 del Regolamento del Consiglio Comunale con oggetto: Gestione ed organizzazione evento Jova Beach Party del 20/07/2019), illustrata proprio dal sindaco Mino Cannito: a carico del Comune ci sarà la preparazione dell’arenile nel luogo dell’evento, lungo la Litoranea di Ponente, la coordinazione dei servizi della viabilità; proprio ieri mattina è stato messo a punto un Piano per il soccorso sanitario: si è predisposto un servizio di elisoccorso pronto a partire dalla pista dell’Ospedale “Dimiccoli; una grande occasione di visibilità in tutta la Nazione per l’unica tappa pugliese, prevista in altre 17 mete in tutta Italia, per cui a Barletta sono previsti circa 40.000 spettatori. Verrà garantito l’accesso gratuito per i bambini e i disabili, nella convenzione discussa è stabilito l’acquisto di prodotti alimentari, del territorio, dalla Coop da parte dell’organizzazione, che ha escluso la possibilità di venditori ambulanti in prossimità dello spazio riservato all’attività concertistica, come l’adesione al Plastic free; tutti gli oneri dell’organizzazione saranno vincolati da una polizza assicurativa di 5 milioni di euro. Anche la pulizia e il servizio d’ordine interno saranno garantiti dalla ditta organizzatrice, che gode di esperienza in questo settore come ad esempio nella gestione delle tappe del Giro d’Italia; l’Esercito è stato contattato per contribuire al piano per l’antiterrorismo; altro tema di discussione è stato quello relativo all’acquisto di circa 400 transenne da parte del Comune di Barletta, ma il Sindaco ha spiegato che si tratta di un costo già previsto per la Disfida e utilizzate anche per questo evento. Anche i parcheggi saranno realizzati e gestiti dall’organizzazione dell’evento perché il Comune non è in grado di assolvere all’impegno a livello di attrezzature e di personale, anche se di fatto non porterà proventi per la città; inoltre il Primo cittadino ha specificato che la convenzione è stata firmata ieri, poco prima del Consiglio comunale, come sollecitato dal Prefetto. «Si tratta di una sfida per il Mezzogiorno che Barletta si è voluta assumere – ha esordito Cannito – di cui anche personalmente mi sono assunto delle responsabilità relative a questo evento che avrà ricadute economiche positive per tutto il territorio, come dimostrano i bed & breakfast già tutti prenotati da diverso tempo». Cannito, inoltre, ha rivolto un appello a tutte le forze politiche del Consiglio comunale per raggiungere un ottimo risultato insieme con questo evento, di cui beneficerà tutta la città. Il Consiglio ha preso atto.

Il secondo punto (“Deliberazione di Consiglio comunale n. 13 del 13 marzo 2017 avente ad oggetto trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà e per l’eliminazione dei vincoli legali e convenzionali su immobili costruiti nell’ambito di piani per l’edilizia”) è stato introdotto dall’assessore all’Edilizia pubblica e privata, Rosa Tupputi; il provvedimento è stato approvato dai presenti. È stata conferita la Cittadinanza Onoraria all’82° Reggimento Fanteria Torino di Barletta per il valore offerto alla storia e alle partecipazioni umanitarie di tale Reggimento, insomma un gesto simbolico come riconoscimento morale. Il provvedimento approvato è stato presentato all’assessore alla Cultura, Michele Ciniero, accolto con grande piacere dal maggiore Mastropasqua presente in aula. Infine, è stata rinnovata la gestione associata dei Servizi Finanziari con il Comune di Trani.