Titolo del Barletta al sindaco: la dirigenza dimissionaria garantisce l’iscrizione

Si accorciano i tempi: termine ultimo per il campionato di Eccellenza il 25 luglio

Ora c’è anche l’ufficialità. Le voci circolate nei giorni scorsi hanno trovato conferme concrete e reali. La dirigenza del Barletta 1922, composta dai presidenti Vincenzo Bellino e Mario Dimiccoli, dal presidente onorario Pino Pollidori e dal vice presidente Walter Dileo, ha annunciato l’intenzione di consegnare il titolo sportivo del club biancorosso all’amministrazione comunale, nel caso specifico al sindaco Mino Cannito. È arrivata questa mattina una nuova posizione ufficiale da parte dei vertici del Barletta, a distanza di oltre novanta giorni dall’annuncio delle dimissioni arrivate dopo la sconfitta di Brindisi, quella che ha cancellato dal punto di vista aritmetico le possibilità di partecipare ai playoff di Eccellenza. Nella nota si fa riferimento ad un solo sondaggio, effettuato da Franco Simone, per rilevare la società. In realtà, nelle ultime settimane, c’è stato il tentativo, non andato poi a segno, avanzato dall’Audace Barletta di Promozione di unire le forze dal punto di vista economico ed umano. Tramontata in maniera definitiva, inoltre, l’ipotesi di un progetto in grado di coinvolgere alcuni dei soci dimissionari insieme ad altri imprenditori barlettani. Il titolo del sodalizio biancorosso, dunque, finirà al sindaco. C’è poco tempo ora per rimediare ad una situazione che con il passare dei giorni è diventata sempre più complicata. I termini per completare l’iter d’iscrizione al prossimo campionato di Eccellenza, infatti, scadranno il 25 luglio. Se nessuna forza imprenditoriale dovesse mostrarsi interessata ad intraprendere un percorso alla guida della società, si legge nella nota, la vecchia dirigenza garantirà comuinque l’iscrizione alla prossima stagione. Null’altro. Questa è la triste storia del calcio barlettano, il cui futuro è al momento fortemente caratterizzato da incertezze. Da oggi ancora di più, paradossalmente proprio nel giorno in cui i tecnici del Coni sono in città per illustrare il progetto di agibilità totale del Puttilli.