Rissa nel centro storico, arrestati due fratelli

Intervenuto un poliziotto fuori servizio, aggredito e colpito con calci e pugni

Erano le ore 03.10 della notte tra martedì 5 e mercoledì 6 novembre quando, alcuni giorni fa, i poliziotti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Barletta sono intervenuti nel centro storico, a seguito della segnalazione di una lite tra una decina di persone all’interno di un locale. La richiesta d’intervento è pervenuta da un poliziotto fuori servizio, intervenuto per sedare la lite e per questo aggredito e colpito con calci e pugni.

All’arrivo della Volante le persone coinvolte si sono dileguate, ad eccezione di due giovani che hanno continuato ad inveire contro i poliziotti; con non poca difficoltà, grazie anche all’intervento di altre pattuglie delle Forze dell’Ordine giunte sul posto, i due aggressori sono stati fermati e tratti in arresto per i reati di minaccia, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, in concorso.

Gli arrestati, i fratelli Antonio e Daniele Dimiccoli, rispettivamente di 27 e 18 anni, entrambi con precedenti di polizia, sono stati associati presso il carcere di Trani; il poliziotto intervenuto fuori servizio è stato sottoposto alle cure del caso ed ha riportato lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Sono in corso accertamenti per procedere all’identificazione delle altre persone coinvolte. Considerato che la condotta delle persone coinvolte ha pregiudicato la pubblica incolumità ed ha creato allarme sociale, si è resa necessaria l’adozione di un provvedimento urgente, di natura cautelare, con finalità di prevenzione rispetto ai pericoli che possono minacciare l’ordine e la sicurezza pubblica.

A seguito dei disordini avvenuti all’interno del locale quindi, lo scorso 31 ottobre, il Questore di Bari ha disposto la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande per 15 giorni.