Abbandono illecito rifiuti, 80 “sporcaccioni” filmati in un mese a Barletta

I dati e le foto di ottobre e dei primi giorni di novembre

Sono 80 le persone immortalate fra il 10 ottobre e il 5 novembre scorsi mentre abbandonano rifiuti per strada a Barletta, nei pressi delle campane del vetro ma non solo, anche sui marciapiedi, arrivando a limitarne la percorribilità, anziché conferirli nei giorni, nelle ore e nei luoghi giusti.

C’è chi è ripreso più volte, sono gli abitudinari, che ogni giorno, alla stessa ora, usano come i vecchi cassonetti le campane per il vetro o gli altri luoghi, che essi si trovino sotto casa, dove alcuni si recano in pantofole, o più lontano, da dover usare l’auto o il ciclomotore.

Guardare ogni volta queste immagini offre l’idea, terribile, di quanta inciviltà ci sia in giro”, ha detto il sindaco Cosimo Cannito. “I numeri variano ancora poco di mese in mese, rimanendo abbastanza costanti, eccezione fatta per qualche picco. Quello che colpisce è che in alcune zone, addirittura in alcune vie, le foto trappola sono state già posizionate ma, ciononostante, sono decine i pedoni e gli automobilisti o anche quelli che in bicicletta, abbandonano oggetti, sacchi anche di grandi dimensioni, tanto da dovere caricare in furgoni quello che vanno a buttare”. “Un altro elemento che colpisce – ha aggiunto il primo cittadino – è, in alcuni casi, non solo l’impudenza di coloro che lasciano per strada i rifiuti ma anche l’indifferenza di chi sta intorno, come se fosse normale”. “Questa battaglia contro l’inciviltà – ha concluso Cannito – non si vince se non siamo tutti e tutti insieme a combatterla, se non comincia fra i banchi di scuola e non continua nelle case di ciascuno di noi”.

Le zone prese in considerazione nelle foto allegate riguardano via della Repubblica, via Filannino, via Luigi Dicuonzo, via Maranco, via Milano, via Pirandello, via San Francesco d’Assisi e via Torino. Le immagini sono al vaglio della polizia municipale che identificherà i responsabili i quali saranno sanzionati.