“Un’atmosfera di grande gioia e allegria ha caratterizzato le tre giornate dedicate alla Festa dell’Albero, organizzate dal circolo Legambiente di Barletta, nei giorni 21-22-23 Novembre 2019. “Una grande festa dedicata all’ambiente, alla cura del nostro patrimonio arboreo e soprattutto ai bambini: il loro entusiasmo nel piantare gli alberi ci deve essere da esempio. Saranno le giovani generazioni a costruire il futuro ed è sulla loro educazione al rispetto dell’ambiente che devono convergere tutte le nostre energie” – con queste parole Raffaele Corvasce, presidente del circolo Legambiente Barletta, commenta i tre giorni di piantumazioni appena conclusisi, che hanno interessato diverse aree verdi cittadine: i giardini De Nittis, il parchetto dell’Ecocentro degli Ulivi, il parco Pietro Mennea e le aiuole di Via F. D’Aragona. Tutte le aree prescelte per la piantumazione sono state concordate con il settore Ambiente del comune di Barletta, che ha patrocinato la manifestazione.

In tre giorni, con il sostegno della Bar.S.A. –Servizi Ambientali, sono stati messi a dimora 22 alberi, appartenenti a varie specie: Roverelle, Eucalipti, Carrubi, Ginkgo Biloba, Liquidambar e Brachychiton, selezionati tra specie autoctone e alberi mangiasmog, scelti questi ultimi anche per favorire la biodiversità. “Per questa edizione in particolare siamo riusciti a piantare veri e propri “alberi” e non piantine, che è stato possibile acquistare grazie al generoso contributo dell’imprenditore Demi Sfregola e di altri cittadini sensibili alle tematiche della salvaguardia dell’ambiente.

Tantissimi gli alunni di scuole elementari e medie che hanno partecipato alle iniziative e per la prima giornata svoltasi nei giardini De Nittis, oltre al sindaco di Barletta, dott. Mino Cannito, all’assessore all’ambiente Ruggiero Passero, ai componenti della commissione consiliare sull’ambiente, abbiamo avuto l’onore di ospitare anche il Colonnello Giovanni Misceo, Comandante provinciale dei Carabinieri Forestali. Soddisfatti degli esiti di questa manifestazione ci proponiamo per il futuro di riuscire a far crescere sempre di più il numero delle piantumazioni, ricordando a tutti grandi e piccini che piantare un albero è solo l’atto iniziale di un percorso di cura e di amore per l’ambiente che ci circonda e per noi stessi”.