Ha preso il suo scooter per un’uscita non autorizzata e priva di giustificazioni legate a lavoro o motivi di salute, dimenticando i divieti determinati dal Dpcm firmato l’11 marzo e su corso Vittorio Emanuele ha investito un uomo di circa 80 anni che attraversava la strada sulle strisce pedonali. L’impatto ha causato la violenta caduta dell’anziano sull’asfalto: è successo intorno alle 10.30 di questa mattina in pieno centro cittadino. Per questo un 18enne di Barletta è stato arrestato dalla polizia locale con l’accusa di omissione di soccorso e guida senza patente. Dopo aver colpito l’uomo, il conducente della moto si è dato alla fuga senza prestare aiuto. A lanciare l’allarme in rete è stato invece il consigliere comunale Carmine Doronzo, con un post: “Una persona ha investito in corso Vittorio Emanuele un vecchietto che attraversava sulle strisce pedonali – le sue parole – facendogli fare un gran volo”.

Nonostante sia stato invitato a non muoversi dai passanti e dal comandante dei Vigili, che casualmente si trovava là, ha pensato bene di darsi alla fuga in sella al proprio mezzo Il giovane, con piccoli precedenti penali, è stato identificato grazie ai filmati dei circuiti di videosorveglianza in zona ed è stato raggiunto dagli agenti della polizia locale di Barletta. Una volta appurato che il 18enne era senza patente e che il mezzo su cui viaggiava era privo di assicurazione, i poliziotti hanno sottoposto il giovane all’alcoltest: una richiesta alla quale il conducente della moto si è sottratto. Il giovane è ai domiciliari nella propria abitazione, mentre l’uomo investito è ricoverato all’ospedale Dimiccoli di Barletta: ha riportato lesioni al torace e la prognosi per la sua guarigione è di 30 giorni.