I primi luoghi colpiti dalle misure di contenimento del Coronavirus sono stati i luoghi della cultura, i teatri, i cinema, le scuole, che hanno chiuso i battenti per evitare l’assembramento di persone. Ma la cultura non si può fermare e, anzi, può aiutare a superare momenti difficili. Per questo la barlettana Luciana Rutigliano, artigiana della carta e copywriter freelance, ha organizzato un evento in video conferenza, la Palestra Poetica. Un gruppo di giovani –concittadini e non- si sono seduti di fronte alla propria webcam per condividere letture e esibirsi in performance musicali.
Il nome “Palestra Poetica” in realtà si riferisce a un’iniziativa organizzata precedentemente da Luciana, e più precisamente domenica scorsa, prima ancora che l’intera Italia diventasse “zona rossa”. Luciana aveva organizzato una sorta di passeggiata intervallata da letture sulla litoranea di Ponente, dove la grande disponibilità di spazio avrebbe permesso ai partecipanti di mantenere le distanze precauzionali. L’evento, cancellato a causa del mal tempo, è stato reso impraticabile dall’entrata in vigore dei nuovi decreti legge che hanno costretto tutta l’Italia a restare a casa.
Ma i nuovi mezzi di comunicazione hanno permesso di realizzare comunque questo incontro che, sebbene abbia perso la parte che comprendeva l’attività motoria, si è arricchito ancor più di significato, riuscendo ad avvicinare persone fisicamente distanti ma unite nella voglia di condividere la bellezza in un momento in cui è facile cedere alla tristezza e alla solitudine.
«Si tratta di una una performance collettiva della durata di 40 minuti- ha dichiarato Luciana Rutigliano- organizzata per combattere il tedio domenicale, ma anche per allenare insieme lo spirito poetico che, come dice un mio maestro, ha il potere di riaccordare, ricollegare un mondo discordante e diviso. La poetica in qualsiasi forma non si può fermare, è la risposta ai tempi che di volta in volta viviamo.
L’incontro si è svolto in videoconferenza tramite l’applicazione Zoom e con tutta probabilità sarà ripetuta durante le prossime domeniche. Chi volesse partecipare ai prossimi incontri, anche solo come ascoltatore, può contattare Luciana Rutigliano sul suo profilo Facebook.