Tokyo 2020 diventa Tokyo 2021 e il rinvio delle Olimpiadi si trasforma in un’opportunità, in grado di regalare un bene prezioso quanto necessario per un’atleta a caccia di punti per la qualificazione: Paola Piazzolla non ha dubbi. Nel bicchiere dello sport che lentamente e progressivamente si svuota, la canottiera tesserata per le Fiamme Rosse vede al futuro come un momento per allenarsi, seppur cambiando modalità e spazi.

In un momento delicato per l’Italia, la 23enne barlettana ha raccontato la sua nuova programmazione. Distante dall’acqua e dalla vasca, con tanta palestra e allenamenti home made.

La nuova stagione di Paola Piazzolla era partita molto bene, come i tre titoli italiani conquistati tra novembre e gennaio dimostrano. Ora è il momento di attendere, pronta a rispondere presente ai nuovi appuntamenti in un calendario di competizioni svuotato e in stand by.

La quattro volte campionessa del mondo di canottaggio, una senior e tre under 23, ed undici volte campionessa italiana, di cui otto volte a livello assoluto vuole però suggerire l’ottimismo come via d’uscita dall’emergenza sanitaria. Così, il modo più idoneo per proiettarsi al futuro resta quello di immaginare il giorno in cui salirà di nuovo in barca.