«Eravamo pronti a celebrare in maniera solenne il 75° Anniversario della Liberazione. Avremmo ricordato le donne e gli uomini che riuscirono a sconfiggere il nazifascismo, quello che Brecht chiamò “il mostro”. Avremmo parlato della libertà conquistata che noi abbiamo il dovere di difendere. Purtroppo, il Coronavirus ci ha scombussolato i piani, ma non possiamo, per questo, rinunciare a vivere il nostro 25 aprile. A dichiararlo è Roberto Tarantino, Presidente dell’ANPI BAT “Anna Mascherini e Francesco Gammarota” che, insieme all’ANPI BARLETTA “Dante Di Nanni”, ha deciso di donare le quote del tesseramento di quest’anno alla Protezione civile della Regione Puglia per far fronte alla difficile situazione sanitaria a causa dell’emergenza Covid-19.

«Lo facciamo e lo faremo in modo diverso – prosegue il Presidente Tarantino -, ma con la stessa passione, forti dell’esempio di quelle donne e di quegli uomini che, settantacinque anni fa, non si diedero mai per vinti. Sì, perché i valori della Resistenza sono, proprio oggi più che mai vivi e vitali. Pensate alla solidarietà che fu uno dei collanti della Lotta di Liberazione; pensate ad Anna Maria Mascherini che aiutò il partigiano barlettano Francesco Gammarota e i suoi compagni; pensate a Lucia Corposanto e ad Addolorata Sardella che salvarono il vigile Francesco Paolo Falconetti, pensate a tutti quelli che furono vittime delle rappresaglie nazifasciste ma non tradirono i partigiani; pensate ai deportati che, nei lager nazisti, dividevano un tozzo di pane secco con i compagni di sventura. Noi siamo figli di quegli uomini, di quelle donne, non dimentichiamolo.

Per questo abbiamo deciso di devolvere i proventi del tesseramento all’ANPI per il 2020 alla Protezione civile della Regione Puglia, per dimostrare il nostro sostegno a tutte quelle persone meravigliose che non si stanno risparmiando per spegnere questo nuovo mostro. Solo uniti, sostenendoci l’un l’altro, superando ogni egoismo, ce la faremo. Settantacinque anni fa ce la fecero i nostri nonni, oggi ce la faremo noi. Dovremo, però, essere bravi e capaci di cogliere l’occasione per pensare a una nuova società nuova che sappia ricostruirsi su valori che sembravano smarriti. Ora e sempre Resistenza!»

«Un gesto importante, quello dell’ANPI BAT, che sottolinea lo spirito di solidarietà che lega gli associati alla nostra comunità – dichiara Ruggiero Mennea, Presidente del Comitato di Protezione Civile della Regione Puglia. La Protezione civile pugliese può ritenersi orgogliosa di un piccolo contributo da parte di una grande associazione che ha il merito di preservare e diffondere una memoria storia straordinaria».