Massimiliano Contento, direttore generale dell’Audace Barletta, ha le idee chiare: non ci sono i presupposti per riprendere il campionato di Eccellenza, anche se l’attuale emergenza sanitaria dovesse migliorare nelle prossime settimane.

Al momento dell’interruzione dello scorso 1 marzo, e con cinque giornate ancora da disputare, l’Audace, alla prima stagione della sua storia in Eccellenza, occupava la settima posizione in classifica. La salvezza diretta, grazie ad una prima parte di stagione superlativa, era un tragurdo praticamente acquisito per i biancorossi di Beppe Iannone, gli unici capaci in questo campionato di battere la capolista Molfetta.

Sguardo inevitabile alla prossima stagione. C’è l’intenzione, tutt’altro che nascosta, di premiare i migliori juniores, che ben si sono comportati nel campionato di categoria, con l’approdo in prima squadra.

Il servizio.