Serviva una reazione in casa Audace, dopo la sconfitta nella giornata d’esordio, e così è stato. I ragazzi guidati da mister Iannone trovano i tre punti al “Manzi-Chiapulin” al cospetto di una Vigor Trani ancora alla ricerca della propria identità, incapace di creare veri pericoli ai barlettani durante l’intero match. 2-0 il risultato finale.

Eppure, dopo il fischio d’inizio, è proprio la rosa di mister Sisto a creare le primissime azioni degne di nota. Al 5′ Musa si ritrova la palla in area da buona posizione, conclusione fiacca e facile per Cilli. Al 7′ Stella, su calcio di punizione, manda la sfera non lontana dallo specchio della porta. Al 10′ le prime tracce dell’Audace: D’Onofrio riceve sulla sinistra, punta il suo avversario, tiro-cross respinto da Ndiaye. Al 12′ l’episodio che sblocca la partita: palla lunga per Mario Musa che prende posizione ma viene abbattuto dal portiere della Vigor, è calcio di rigore per il Barletta. Dal dischetto si presenta D’Onofrio che non sbaglia e manda i suoi avanti, è 1-0. La Vigor non reagisce, l’Audace continua a spingere. E’ il 20′ quando Ndiaye esce male su un cross, D’Onofrio prova la doppietta al volo, ma la sfera termina sul fondo. Un minuto dopo la risposta tranese con Musa, in percussione in area, palla per Liberio che tutto solo da ottima posizione spara altissimo. Al 32′ Mario Musa è in posizione regolare, ma anziché calciare subito, perde l’attimo e manda goffamente a lato. L’ultima azione del primo tempo è al 41′ con il colpo di testa di Scardicchio parato in presa da Cilli non senza qualche difficoltà. E’ 1-0 all’intervallo per i ragazzi di Iannone.

Nel secondo tempo ti aspetti una Vigor all’attacco, ma così non sarà. Al 10′ l’Audace ha una doppia chance per raddoppiare: prima Cormio al volo sugli sviluppi di un corner manda a lato di poco, infine Vitale ci prova dal limite ma con lo stesso esito. E’ solo questione di tempo. Alla mezz’ora infatti ecco la seconda rete dell’Audace Barletta: punizione calciata da D’Onofrio e colpo di testa del neo entrato Piarulli che supera un maldestro Ndiaye in uscita. E’ 2-0 per i padroni di casa. Non accade più nulla se non un calcio piazzato di Mario Musa al 45′ che si spegne di poco sul fondo.

Triplice fischio e prima vittoria in campionato per l’Audace Barletta che mostra maturità e carattere. Per la Vigor Trani è già tempo per le riflessioni.