Emozioni forti al “Manzi-Chiapulin” per quella che di fatto è stata l’ultima apparizione dell’Audace prima della sospensione del campionato d’Eccellenza, secondo le norme del nuovo dpcm. I ragazzi di Beppe Iannone si arrendono 2-3 al San Marco, in un match rocambolesco e ricco di azioni. Prima del via, momento di commozione con la consegna di un ritratto raffigurante Rocco Augelli al fratello Paolo, tesserato nelle fila della società garganica, donata dalla società barlettana. Applausi di tutti i presenti, poi la parola al campo.

Al 3′ minuto Ruggieri bussa subito alla porta dell’Audace, Cilli ci mette il guantone. All’8′ ancora l’attaccante del San Marco, che scaglia troppo alta la palla dopo un’ottima combinazione in area. L’Audace non sta a guardare e al 9′ D’Onofrio parte dalla sinistra, entra in area, dribbling e destro a giro che sfiora il palo ed il vantaggio. Al 32′ calcio d’angolo di D’Onofrio e colpo di testa di Rizzi tutto solo che manca clamorosamente lo specchio. Al 36′ l’episodio che cambia la partita: Cilli stoppa male un pallone, si avventa Ruggieri che gli ruba palla e la deposita in rete a porta sguarnita. E’ vantaggio per il San Marco che festeggia. Per l’Audace il match diventa ancor più in salita al 40′ con l’espulsione per doppio giallo di D’Onofrio che calcia sullo stinco di un avversario. Al 46′ gli ospiti mancano il raddoppio con Ruggieri che fa tutto bene ma calcia col piattone a lato. All’intervallo l’Audace è sotto di una rete e di un uomo.

La ripresa è subito avvincente al 3′ con la punizione dal limite di Musa alta di non molto. Al 12′ Viola da posizione defilata trova la respinta di Cilli che mette in angolo. Al 15′ Colucci inventa un destro a giro che sfiora la traversa. I biancorossi ci credono ma al 17′ ecco la nuova “mazzata”: doppio giallo anche per Rizzi che viene espulso. Audace in 9 uomini. Sembra tutto complicato ma al 20′ i padroni di casa sfiorano il pareggio con il colpo di testa di Dinielli. L’Audace ci crede e al 24′ Piarulli si prende il fallo che vale un calcio di rigore: dal dischetto Musa non sbaglia e trova l’insperato 1-1. “Manzi-Chiapulin” che tuttavia viene freddato al 27′ con la rete di Sene sugli sviluppi di un corner. E’ 1-2 per i ragazzi di Iannacone. Ruggieri al 32′ manca anche questa volta la rete per chiudere i conti e l’Audace non perdona: 40′, punizione dalla distanza affidata a Dinielli, conclusione mancina secca e precisa che vale il nuovo pareggio. Audace eroica in 9 uomini che al 50′ non concretizza un’ottima azione conclusa malamente da Guacci. A pochi secondi dalla fine i garganici trovano il guizzo finale con il pallonetto di Ruggieri che scavalca Cilli e buca la porta di casa. 2-3 e vittoria finale del San Marco al cospetto di un’Audace Barletta mai domo.

Il prossimo appuntamento per entrambe, ora, è a data da destinarsi.