Duemila. Esattamente 1000 + 1000. Sono le maratone corse da Michele Rizzitelli e Angela Gargano. Marito e moglie nella vita, maratoneti nell’animo. Ci hanno accolto a casa loro, nel centro di Barletta, per raccontarci il doppio traguardo tagliato in un mese: Angela lo ha festeggiato a settembre a Policoro, Michele a inizio ottobre a Pescara. L’album dei ricordi è presto sfogliato.

Un lungo percorso, iniziato nel 1986 correndo la maratona di New York, con sosta di otto anni per la seconda, affrontata nel 1994 ad Acquaviva delle Fonti.

74 anni lui, 59 lei. Fanno parte del ristretto club dei maratoneti millenari. Una storia di viaggi avventurosi toccando anche l’Africa subsahariana e il Circolo Polare Artico e record curiosi, testimoniati da un albero di medaglie coniugali in salotto. Una coppia che nel 2002 è stata in grado di completare 100 maratone, di cui 12 negli ultimi 12 giorni dell’anno.

Correre ancora sarà però la stella polare della coppia. Con un messaggio che Angela tiene a rivolgere alle donne.

Il prossimo obiettivo non sarà in pista, ma un libro.

La signora Rizzitelli è anche iscritta al Guiness World Records per aver completato 100 maratone in un anno solare, nel 2002. Una coppia da primato senza pari in Italia, che porta in giro per il mondo il nome di Barletta e di un simbolo come Pietro Mennea.