Il Comune di Barletta ha tempo sino al 15 febbraio per esercitare il diritto di prelazione sull’acquisto dell’ex Palazzo delle Poste, l’edificio di piazza Caduti su cui sono ancora presenti i segni del tragico eccidio di 10 vigili e 2 netturbini compiuto dai nazisti durante l’occupazione tedesca. Il costo stimato per la sua acquisizione è di circa 3.340.000 euro, comprensivi di IVA ed altre imposte. Se il Comune dovesse rinunciare al diritto di prelazione, l’immobile finirebbe nella mani della società Palladio che ha già sottoscritto l’atto di acquisto. I dubbi sollevati da più parti sull’utilizzo che i privati farebbero dello storico edificio, vengono fugati dagli stessi rappresentanti della Palladio in una lettera inviata al sindaco Mino Cannito.”Qualsiasi futuro progetto di utilizzazione dell’immobile non potrà prescindere dal rispetto del vincolo e del valore simbolico del fabbricato” assicurano dalla Palladio. Questa la lettera integrale inviata all’attenzione del primo cittadino.

LETTERA AL COMUNE DI BARLETTA