“Ora è davvero tutto pronto, la Regione Puglia ha rilasciato l’autorizzazione ambientale necessaria all’avvio dei lavori di dragaggio del porto di Barletta, è un momento storico della comunità”. Ad annunciarlo è il consigliere regionale e presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo.
“Quella odierna – afferma Caracciolo – è una data da ricordare in quanto chiude un iter burocratico partito nel lontano 2014 e da me seguito sin dalle prime battute. L’arrivo dell’autorizzazione ambientale dà il via alla verifica dei progetti, definitivo prima ed esecutivo poi, che l’Autorità Portuale grazie alla convenzione con Asset Puglia si impegna ad effettuare entro la fine di luglio. Successivamente sarà bandita la gara d’appalto europea per i lavori che potranno iniziare solo al termine della stagione estiva”.
“L’opera dal costo complessivo di 6 milioni di euro stanziati dalla Regione Puglia renderà il porto di Barletta in grado di ospitare imbarcazioni con pescaggio fino a – 8 metri elevandolo a infrastruttura vitale per l’economia cittadina, provinciale e dell’intera Puglia. Il lavoro da me svolto in questi 7 anni – conclude Caracciolo – trova finalmente riscontri concreti. Un altro impegno sta giungendo a compimento”.