Addio all’estenuante ricerca dei libri usati. Gli studenti degli Istituti superiori della Bat da oggi potranno contare su un nuovissimo sito, semplice ed estremamente intuitivo, che permetterà loro di vendere ed acquistare testi utilizzati da altri coetanei. Si chiama ScuolaQui.it ed è il sito realizzato da tre ragazzi giovanissimi: Francesco Suriano, 17 anni, dell’ITES Les “Carafa”, Luca Magno, 17enne del Liceo “Da Vinci” di Bisceglie, e Simone Ciciriello, 15 anni, del Liceo “Nuzzi” di Andria. Tre studenti, tre istituti diversi, ma un unico scopo: offrire uno strumento che possa rendere più agevole ricerca dei libri per affrontare il nuovo anno scolastico, o per venderli. Una volta aperto il sito bisogna solo scegliere se “comprare” o “vendere”. Un contenitore che parte da Andria ma che si allargherà a tutte le scuole superiori della Bat con un target di circa 20 mila studenti.

Ci sono voluti all’incirca 4 mesi e mezzo per programmare e realizzare questo nuovo sito. Un progetto che può rivelarsi utile anche su più fronti: risparmio dei costi e salvaguardia ambientale. Nel primo caso, ScuolaQui.it ti mette direttamente in contatto con il venditore del libro, collegandosi al profilo WhatsApp, nel secondo caso è stato stimato un risparmio di stampa di circa 200 mila libri ogni anno se tutti gli studenti della Bat lo utilizzassero.

L’idea dei tre giovani studenti è stata accolta con orgoglio dall’ITES “Carafa” in primis. La scuola è pronta a sostenere il progetto.