Barletta si candida a Capitale italiana del libro 2022, il prestigioso titolo promosso dal Ministero della Cultura – Direzione Generale Biblioteche e diritto d’autore -che viene assegnato dal 2020 alle città che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge”. Il dossier è stato redatto dall’Amministrazione con il supporto delle realtà associative, università e istituti di ricerca aderenti al “Patto per la lettura della città di Barletta”.

La presentazione del dossier di candidatura si terrà pubblicamente mercoledì 14 luglio, ore 17,00, presso il Palazzo Della Marra, alla presenza del Sindaco Cosimo Cannito, dell’Assessore al Turismo e Politiche giovanili Oronzo Cilli, e dei rappresentanti istituzionali e associativi.

“La candidatura di Barletta a Capitale italiana del libro – sottolineano il Sindaco Cannito e l’Assessore Cilli – costituisce un importante punto di partenza nel percorso intrapreso dall’Amministrazione per rafforzare la partecipazione tra cittadini e facilitare la costruzione di reti di relazione tra gli operatori della cultura e della formazione territoriale. L’iniziativa – concludono il Sindaco e l’Assessore – contribuisce a consolidare l’offerta turistica attraverso la sistematizzazione della proposta ricettiva territoriale e la connessa valorizzazione del patrimonio monumentale cittadino”