Una soluzione provvisoria, almeno questo si augurano i protagonisti della vicenda, l’associazione A.N.G.L.A.T. – Polisportiva Dilettantistica Sportinsieme Sud di Barletta, che oggi ha ricevuto ufficialmente, da parte della Protezione Civile, la sua nuova sede.

Si tratta di un prefabbricato di circa 50 metri quadri, moderno e funzionale nella aspetto, situato nei pressi della Lega Navale; un’area dunque non più interna al porto, come la precedente e storica sede dell’associazione che rappresenta un importante presidio inclusione sociale per l’intero territorio. Le istituzioni tutte, ad ogni livello, si sono interessate della questione che aveva spinto l’associazione ad una manifestazione di protesta nello scorso maggio, in seguito alla revoca della licenza di concessione demaniale marittima, notificata dall’Autorità Portuale. Per fortuna questa, grazie anche all’interessamento della Prefettura competente, con la Protezione Civile e l’attenzione del Comune di Barletta, è giunta ad una soluzione.

«Questa è una soluzione – così Ruggiero Lauroia responsabile dell’associazione – che ci ha evitato di cominciare a fare “i tavolini per strada” come tanti anni fa. Molti disabili non hanno potuto rinnovare le patenti, non ha potuto fare le visite mediche e altre cose e questo si ripercuote anche sulla sicurezza».

L’A.N.G.L.A.T, è stata titolare fino al 31 dicembre 2020 della concessione nella vecchia sede, da cui è stata allontanata per una “pericolosità” dovuta alla vicinanza di depositi di benzina presenti nel porto.

Ieri mattina, la consegna dei container messi a disposizione dalla Protezione Civile, da Mario Lerario, rappresentando per l’associazione un nuovo inizio dopo decenni di impegno a favore delle persone con disabilità e le loro famiglie. Presenti alla cerimonia di consegna anche la consigliera comunale Stella Mele e l’assessore al Turismo, Oronzo Cilli.