Si è conclusa anche quest’anno e con grandissimo successo la 24ma edizione del Concorso internazionale di Esecuzione pianistica “Premio Mauro Paolo Monopoli”, dal 20 al 23 agosto in modalità online (prova eliminatoria) e dal 23 settembre al 3 ottobre 2021 in presenza.

Organizzata dall’associazione “Cultura e Musica G. Curci” in collaborazione e con il Patrocinio del Comune di Barletta, del Ministero della Cultura,  del Nuovo IMAIE, della Buzzi – Unicem, della Fondazione Megamark  e della Regione Puglia, unitamente all’intervento degli sponsor che continuano a sostenere la manifestazione, la competizione pianistica rappresenta da sempre uno dei più uno dei più importanti eventi del panorama musicale italiano e internazionale, sia per il considerevole numero di musicisti coinvolti che per l’ammontare dei premi. Anche quest’anno il vincitore, oltre al Primo premio offerto dalla Buzzi Unicem, ha ottenuto una tournée di sei concerti del valore di 10mila euro offerta da NUOVO IMAIE, Secondo premio offerto dalla Fondazione Megamark onlus, Terzo premio offerto dalla Direzione Artistica e riconfermato anche  il Premio “A. Benedetti Michelangeli” – Young Artist Special Concert Prizes, offerto dal m° ing. Luca Dimiccoli: due borse di studio di 500 euro, assegnate ai due più giovani concorrenti classificati almeno in semifinale, per realizzare due concerti organizzati dalla associazione Cultura e Musica “G. Curci”.

Il concorso ha visto la presenza di trenta musicisti di altissimo livello provenienti da tutto il mondo: Ucraina,  Bielorussia, Slovacchia, Argentina, Cina, Russia, Giappone, Corea del Sud, Italia, Bolivia, Repubblica Ceca, Turchia, Uzbekistan, Armenia, Polonia, Messico e Giappone, che nelle vari giornate delle audizioni, trasmesse sul canale youtube dell’associazione, hanno espresso una sensibilità artistica e musicale di altissimo livello e qualità tecnico espressive che hanno reso arduo il compito della giuria internazionale (Susan Shu Cheng Lin, Taiwan; Beihua Jacqueline Tang, Cina; Vlada Vassilieva, Messico –Russia; Giuseppe Monopoli, Italia; Antonio Di Cristofano, Italia; Luca Dimiccoli, Italia; Francesco Monopoli, Italia).

Ad aggiudicarsi il titolo di finalisti, undici talenti selezionati dalla Giuria: NAVARRO SILBERSTEIN Josè Andres (Bolivia), SIMONETTI Gabriele, CIPRIETTI Alessio, EVANGELISTA Pasquale, SACHER Luca (Italia), KWON Kisuk, SHIN Seryun (Corea del Sud),  SIKAŁA Mikołaj (Polonia), NOSEK Martin (Repubblica Ceca), ICHIMURA Hikari, YAMASHITA Sayaka (Giappone).

Tre quelli prescelti per la Finalissima, che il 3 ottobre ha fatto rivivere la platea, i palchi e il loggione del Teatro Curci: il giovanissimo pianista italiano Alessio Ciprietti, il pianista coreano Kwon Kisuk e il pianista polacco Mikołaj Sikała. Il Concerto dei finalisti ha visto l’esibizione dell’Orchestra Sinfonica Soundiff – Diffrazioni Sonore, magistralmente diretta dal maestro Grazia Bonasia, che ha dato vita ad un accattivante concerto sinfonico, subito dopo l’esibizione solistica dei tre pianisti, con un programma interamente dedicato alle Suites. L’Orchestra Sinfonica SoundiffDiffrazioni Sonore è l’unica orchestra pugliese under 35 riconosciuta dal Ministero della Cultura in Puglia, nata nella città di Barletta e comprensiva di musicisti provenienti da tutta la provincia Bat, che, sotto la Direzione artistica della prof.ssa Maria Rita Lamonaca, accompagna già da alcuni anni i vincitori del Concorso Pianistico Internazionale “Premio Mauro Paolo Monopoli”.

Vincitore del Primo Premio assoluto il pianista coreano Kwon Kisuk, a cui dunque sono stati destinati 10mila euro e la torunée di sei concerti; assegnati due Secondi Premi ex-aequo ai pianisti Sikala Mikołaj e Alessio Ciprietti e a loro è andato anche il  Premio ‘Young Talents – Arturo Benedetti Michelangeli’, ciascuno di 500 euro.

Una grande soddisfazione per un Concorso Internazionale nato per ricordare, per udire ancora il tocco di un altro grande artista, Mauro Paolo Monopoli, musicista di raffinata sensibilità, dotato di un inimitabile gusto del suono e del fraseggio e di un perfetto dominio dei mezzi tecnici ed espressivi. Pur colpito giovanissimo da una malattia incurabile, continuò strenuamente lo studio del pianoforte fino al termine della sua esistenza, risultando vincitore di vari concorsi pianistici e raccogliendo entusiastici successi nei vari recital tenuti. Per l’Associazione Curci e per i suoi familiari, il Concorso a lui dedicato, che si avvale della Presidenza onoraria del compianto grande maestro Carlo Maria Giulini, diventa un momento importante per ricordarlo e per sostenere i giovani pianisti, grazie all’intervento di importanti sponsor, come sottolineato dall’ingegner Luciano Nenna in rappresentanza della Buzzi Unicem e dal Direttore Artistico Maestro Francesco Monopoli che attraverso la realizzazione di questi concorsi intende sostenere l’attività artistica di tanti giovani musicisti  che ogni anno giungono a Barletta da ogni parte del mondo per sfidarsi a suon di note. Oltre 30.000 visualizzazioni da 75 Nazioni testimoniano il successo dell’iniziativa, seguita in tutto il mondo. Appuntamento al prossimo anno, speriamo per entrambi i concorsi, nel nostro bellissimo Teatro e nella nostra accogliente città per tutti i partecipanti, che sono già pronti a confrontarsi in questa avvincente Disfida internazionale.