Personale medico dell'ospedale San Paolo di Milano effettua un tampone ad un paziente affetto da Covid19 e dimesso. L'esame viene effettuato all'esterno del nosocomio direttamente dall'auto paziente. Milano 29 Aprile 2020. ANSA / MATTEO BAZZI

147 nuovi casi di contagio da Covid-19 in Puglia ma oltre 22mila e 500 test effettuati. 2 i decessi. Sono 228, invece, i negativizzati che portano il conto degli attualmente positivi a poco più di 2mila persone al momento contagiate. Lieve aumento dei ricoverati in area non critica, 131 oggi rispetto ai 128 di ieri, ma scendono di due i ricoveri in terapia intensiva che ora si attestano a 17. Sono i numeri contenuti nel consueto bollettino epidemiologico della Regione Puglia. I nuovi casi individuati sono 58 in Provincia di Lecce, 33 in quella di Taranto, 25 a Bari, 16 a Foggia, 9 nella BAT e 5 a Brindisi. Dall’inizio della pandemia sono 270mila le persone che hanno contratto il virus e ormai si sfiorano i 4milioni di tamponi eseguiti in Puglia.

Sul fronte vaccini quasi l’81% dei pugliesi, pari a 3milioni e 200mila persone, ha già ricevuto almeno una dose di vaccino mentre il 77% ha già concluso il ciclo vaccinale. Si supera quota 25mila, invece, per quel che riguarda le terze dosi pari al 10% degli over 80 pugliesi. Ed è davvero interessante valutare le differenze con lo stesso periodo dello scorso anno per comprendere quanto gli strumenti di contrasto al virus stiano funzionando almeno per il momento. Basti pensare che ad oggi l’incidenza di casi ogni 100mila abitanti in Italia è a 30 mentre lo scorso anno si attestava già a 116 in una curva che salì ben oltre i 400 casi nell’apice registrato a metà novembre. Anche per i ricoveri si era a circa 15 persone in ospedale per Covid-19 ogni 100mila abitanti. Ora in Italia ci si ferma a 4. Stessa sorte per le terapie intensive ed i decessi.

In Puglia l’incidenza di casi si attesta attorno ai 16 ogni 100mila abitanti anche se c’è un balzo in avanti nella BAT che risale sino a 19 mentre toccano i minimi le province di Bari e Brindisi. Risale anche Taranto che ora è a 24 casi ogni 100mila abitanti.