Il lavoro degli inquirenti sta procedendo a 360 gradi. Tutte le ipotesi, tutte le piste sono battute ma nessuna di queste, fino ad ora, sembrerebbe portare alla verità. Ancora nessuna traccia di Michele Cilli, il ragazzo di 24 anni scomparso nella notte tra sabato e domenica a Barletta. Ma emergono nuovi inquietanti particolari dalle ricerche.

Le indagini, condotte dalla Polizia di Stato, si stanno concentrando sugli ultimi spostamenti del giovane, prima di sparire senza lasciare traccia. Dopo aver partecipato ad una festa di compleanno, in un locale nei pressi del castello svevo, il 24enne si è allontanato con un conoscente a bordo di un’auto, una Golf di colore nero con targa tedesca.

L’uomo, noto alle Forze dell’Ordine, è stato rintracciato e poi ascoltato in Commissariato dagli investigatori ma non è stato sottoposto ad alcun fermo. Il suo veicolo però è stato sequestrato e verrà analizzato da cima a fondo dagli agenti della Polizia Scientifica per verificare la presenza di impronte o tracce di sangue.

Intanto le ricerche, alle quali stanno partecipando anche parenti ed amici del ragazzo, sono state estese anche nelle campagne e nelle zone limitrofe di  Barletta. Ed è proprio qui che gli agenti hanno recuperato questa mattina, in località Fiumara, lungo il fiume Ofanto, delle scarpe ginniche ed una tuta.

Resta viva però la speranza di ritrovarlo da parte dei suoi familiari che, attraverso i social network, hanno lanciato un nuovo appello a chiunque voglia aiutarli a cercare Michele. L’appuntamento è per sabato e domenica alle 9, in via Ungaretti numero 13, lì dove abita il ragazzo. Dove sarebbe dovuto tornare, sabato sera, dopo una serata trascorsa con gli amici ed invece è sparito nel nulla.