La felicità è stare insieme e sorridere. È diventare amici. È la gioia. È la famiglia. Nel magico mondo del teatro senza barriere, la parola d’ordine è la condivisione. Una storia ricca di tanti colori, sogni ed emozioni quella portata in scena al Curci di Barletta dall’Associazione Teatro Nuovo.

Il Direttore Artistico Marco Defazio ancora una volta con il linguaggio della musica, della danza, del gioco, della partecipazione, riesce a rendere perfetta l’integrazione tra i protagonisti sul palco, i suoi ragazzi speciali, e gli alunni delle scuole cittadine presenti allo spettacolo.

Tutti sono interpreti del “Viaggio a teatro”. “Non preparate nulla. Unico bagaglio il cuore – dice Marco Defazio – Dove andiamo non ha importanza. Ritorneremo, qui, al punto di partenza, con occhi nuovi”.

Il vero viaggio è spingersi oltre. Superare ogni pregiudizio. “Nessuno potrà costruire barriere tra me e la felicità”. Normodotati e diversamente abili in una atmosfera coinvolgente apprendono l’armonia della comunità, dello stare insieme. Nessuno può essere relegato.

Sergio, Francesco, Alessandro, Mario, George e Pigi, piccoli attori, dialogano con Marco Defazio. Piccole gag, simpatiche battute, intervallate dall’effetto sorpresa di Fiammetta, curatrice delle coreografie artistiche e dagli spaccati musicali firmati da Paolo Ormas, Ignazio Leone e Giuseppe Piazzolla, quest’ultimo autore dei brani “Sempre lo stesso” e “Mister Clown” eseguiti nel corso della due giorni che registra il tutto esaurito.

Da non trascurare le allegre incursioni in platea di Marco Defazio che galvanizzano ulteriormente gli alunni, sollecitati a intonare a gran voce i tormentoni di Sanremo 2022 “Con le mani con le mani ciao ciao”, “Chimica” e “Brividi”.

Un’apoteosi per respirare la “felicità” e cementare la vera socializzazione. Il teatro si rivela il luogo migliore per creare empatia, formare ed educare bambini e ragazzi alla diversità e all’inclusione. Ignorare equivale a calpestare i diritti e la dignità di ogni essere umano.

Il progetto del Teatro Nuovo (Presidente Onorario Stefano Sciancalepore) registra l’approvazione di Francesco Alecci, Commissario Straordinario del Comune di Barletta, entusiasta del lavoro corale della Compagnia affidato alla regia di Francesca Romana Iacono, con l’organizzazione tecnica di Davide Alfarano e Gioacchino Dicorato, trucco e parrucco di Ivan Mennea.

Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, il teatro senza barriere è tornato alla ribalta al Curci con due splendidi matinée.

“Noi non siamo diversi. Noi siamo speciali”. È il motto della Compagnia Teatro Nuovo che continua a viaggiare con l’euforia delle emozioni e i luminosi sogni che porta a vincere ogni forma di stigma.