Crudele
Crudele

”Lo scenario politico a Barletta ripropone-afferma nel comunicato il segretario provinciale di Italia Viva, Ruggiero Crudele- in vista della prossima competizione elettorale, vecchi sistemi assuefatti al trasformismo e al vassallaggio politico, e improntati alla logica dei numeri e del potere fine a sé stesso.
Una logica che ha partorito uno schizofrenico confronto tra due schieramenti e due candidati, solo un anno fa seduti agli stessi tavoli. Azione e Italia Viva, con il movimento cittadino AMICO ed insieme a numerosissimi cittadini espressione del mondo associativo, professionale ed imprenditoriale, vogliono coltivare l’ambizione di cambiare questo scenario apparentemente immutevole e di offrire alla città un progetto politico-amministrativo di centrosinistra, improntato alla coerenza e alla credibilità di storie e appartenenze, fondato su un programma snello e risolutivo da perseguire senza indugi e alchimie personalistiche.

Riteniamo utile e salutare per il buon governo della Città offrire una proposta politica fondata non sul conflitto verbale, sulle faide e sulla resa dei conti – espressione della incultura della violenza – ma su un’idea di città nuova, fondata sulla cultura, sul dialogo costruttivo, sul recupero degli spazi aggregativi e sulla trasparenza. Accogliamo quindi con favore ed entusiasmo l’invito del candidato Carmine Doronzo con Sinistra Italiana, Coalizione Civica ed Italia in Comune, a celebrare le elezioni primarie, quale momento di alta democrazia e partecipazione, fondato sul rifiuto di logiche impositive ed antidemocratiche. A tal fine proponiamo alla Città non un nome ma una storia: l’avvocato Francesco Mazzola, con il suo indiscusso e indiscutibile vissuto politico, professionale e personale, puntualmente impegnato in battaglie ambientaliste ed ecologiste, recentemente culminate nella meritevole iniziativa giudiziaria contro lo scempio del Castello monumentale di Barletta, sottratto a uno sfregio insanabile.

Una candidatura, insomma, nata dall’entusiasmo e dalla sempre più
diffusa voglia di rendere un buon servizio alla cittadinanza, improntata altresì alla difesa del lavoro e della coesione sociale che chiama tutto l’elettorato di centro-sinistra a condividere un programma comune. Nel senso di questo lodevole e disinteressato impegno rivolgiamo
l’appello appassionato a tutte le elettrici e a tutti gli elettori per affrontare con noi una sfida affascinante per disegnare insieme finalmente un futuro luminoso per Barletta”.