Vince ancora il ventiseienne, Riccardo Galasso, e lo fa convincendo il numeroso pubblico accorso sabato 2 luglio al torneo “COPPA PETROSYAN” svoltosi a Milano, presso la suggestiva sede della palestra dei 2 campioni del mondo di K1-Rules, Giorgio e Armen Petrosyan.

Finisce con un “abbandono per intervento medico” alla terza ripresa, l’entusiasmante avventura milanese del giovane barlettano della ASD GLADIATOR GYM che a soli 2 anni dall’inizio della loro attività, si sono distinti per i numerosi trofei raccolti in varie parti d’italia, grazie soprattutto alla preziosa collaborazione tecnica instaurata con i fratelli Petrosyan.

Ma torniamo alla gara. L’evento ha riguardato le discipline di K1-Rules, Kickboxing, MMA, Muaythai e Galasso ha superato brillantemente la prima delle 4 fasi previste dal torneo di K1 (la seconda fase è prevista a novembre). A contendersi il titolo, ci sono i migliori atleti dilettanti provenienti dalle più importanti e blasonate palestre da combattimento d’Italia. L’obiettivo è individuare nuovi talenti da introdurre nel mondo del professionismo.

Galasso, apparso in perfetta forma fisica, dopo qualche secondo di sana emozione ha cominciato a tirare fuori la grinta e le tecniche provate e riprovate in allenamento col M° Di Paola, in questi 2 mesi di duro allenamento. L’ottimo avversario viene subito impressionato dalla velocità e precisione del barlettano, il quale, a metà della prima ripresa porta una serie di colpi ai fianchi che lasciano l’avversario a corto di fiato. È la svolta del match; seguiranno ben due atterramenti con conseguente conteggio nella prima e seconda ripresa fino ad arrivare, al primo minuto della terza ripresa, al verdetto di “abbandono per intervento del medico”.

Grande la soddisfazione del team GLADIATOR GYM che ha accompagnato a Milano l’atleta; primo fra tutti, appunto, il suoi M° Domenico Di Paola e Domenico Ricco, il Presidente Francesco Ricco ed il Vicepresidente Michele Dibenedetto. “Si tratta di una importante e convincente vittoria che ci spinge a fare sempre meglio – dichiara il Presidente Ricco – e ad investire sui giovani che frequentano la nostra palestra. Riccardo ha già dimostrato le sue qualità lo scorso febbraio a Molfetta, sempre alla presenza di Giorgio e Armen Petrosyan, dove si aggiudicò il trofeo “Willy Monteiro”, quale miglior atleta del torneo. Riccardo è un atleta che si sacrifica per lo sport, segue una sana alimentazione e si allena tutti i giorni. Un esempio per tanti suoi coetanei”.

Entusiasmo alle stelle per il suoi Maestri Di Paola e Ricco che dichiarano: “ci ha fatto emozionare per la netta vittoria conseguita ad un evento così importante, frutto del costante impegno perpetrato dal nostro atleta. L’obiettivo, ora, è quello di superare le successive fasi per ambire a portare Riccardo nel mondo del professionismo. È una sfida difficile ma siamo certi che se si continua su questa strada, i risultati arriveranno”.