Immagini BARSA
Continua incessante l’attività da parte di Bar.S.A. S.p.A. – questo il comunicato diramato dall’azienda agli organi di stampa – nell’ambito della sensibilizzazione verso una maggiore educazione civica tramite l’utilizzo delle ormai note “fototrappole” posizionate in vari punti della città meritevoli di attenzione.
Pur notando una minore incidenza di fenomeni distorsivi di totale inciviltà e noncuranza da parte di alcuni concittadini, purtroppo notifichiamo che alcune zone sono letteralmente prese d’assalto da una maleducazione piuttosto diffusa. “Sporcaccioni” di ogni genere continuano le loro censurabili attività in spregio a ogni pensiero cosciente di civiltà nonostante la pressa esercitata anche dalla Polizia municipale nel redarguire economicamente quello che è un vero e proprio crimine. Le forze dell’ordine, giova ricordarlo, ricevono queste immagini al fine di identificare chi sporca impunemente la città.
«Abbiamo notato tantissimo trasporto nella passata tornata elettorale, cittadini che credevano nel cambiamento a partire dalla politica, qualsiasi sia la parte e l’idea in cui credevano». Sono parole di conforto quelle dell’amministratore unico di Bar.S.A. S.p.A. avv. Michele Cianci a margine di un periodo piuttosto turbolento ma significativo per l’intera città. «Ciò faceva ben sperare in una maggiore attenzione anche verso la propria città, sempre più pulita, civile ed educata e ne abbiamo trovato riscontro in tanti, tantissimi. Ma alcuni portano le vette dell’inciviltà in punti inarrivabili – precisa Cianci – con un senso civico posizionato davvero sottoterra in maniera avvilente. Non potevo credere in ciò che abbiamo visto in un piccolo spezzone che abbiamo deciso di pubblicare sui nostri canali social: per quanto abbia poca voglia di scherzare, qui siamo al primo posto olimpionico di lancio dell’immondizia (e menzione d’onore per la più bassa, arrogante e criminale coscienza civica possibile). Questo fenomeno lancia dalla sua bici immondizia con una precisione degna di ben altri agoni sportivi, di fatto mostrandoci quanto sia bassa la percezione che ha della propria città; per ciò che ci riguarda si tratta di un criminale qualsiasi. Sono sicuro che anche la Polizia sarà dello stesso avviso e siamo certi in una veloce identificazione».
«Puntiamo tutti sulla parte più virtuosa di questa città – conclude l’amministratore di Bar.S.A. – quella che ragiona, che vive Barletta al meglio. Puntiamo a loro, ai nostri ragazzi, ai cittadini più coscienziosi. Non posso fare altre che invocare il massimo sdegno per individui come quello immortalato».
Come di consueto le foto degli “sporcaccioni” – conclude il comunicato – sono rinvenibili al seguente link: