Operatori sanitari, che indossano tute protettive mediche e mascherine, al lavoro nella terapia intensiva dell'Ospedale Sant'Orsola di Bologna, 12 novembre 2020. Ieri in Italia è stata superata la soglia dei 600.000 casi attualmente positivi, tra casi in isolamento domiciliare, ricoverati con sintomi e in terapia intensiva. Questo dato è importante perché, un'epidemia si definisce 'fuori controllo' nel momento in cui i positivi superano l'1% della popolazione e ieri, oltre ad aver sperato il milione di casi da inizio pandemia, in Italia è stato superata questa soglia di popolazione attualmente con infezione da Sars-Cov-2. Ansa/Max Cavallari

Ancora tutti in discesa i dati della pandemia in Puglia. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2.404 nuovi casi a fronte di 15.636 tamponi effettuati. Il tasso di positività scende rispetto a ieri e oggi si attesta a poco più del 15%. 637 i nuovi contagi attribuiti alla provincia di Bari, 604 in quella di Lecce, 346 nel tarantino, 316 nel foggiano, 244 in provincia di Brindisi e 176 nella Bat. Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 1.415.878. Si aggrava ancora il conto dei decessi con altre 6 vittime del virus. La somma complessiva sale quindi a 8.876. Continuano le buone notizie sul fronte sanitario. Ad oggi sono 422 i pazienti ricoverati in area non critica, meno 11 unità rispetto a ieri, mentre sono 17 le terapie intensive occupate. Continua, invece, l’aumento dei negativizzati: circa 4.300 in Puglia secondo i dati del bollettino odierno. Un dato che fa scendere ancora gli attualmente positivi che ad oggi sono 46.894.