Pugno duro a Barletta contro le bici elettriche modificate, un fenomeno pericoloso e purtroppo in costante crescita, come confermano le ultime verifiche fatte dalle Forze dell’Ordine. Nuovi controlli sono stati disposti, su tutto il territorio comunale, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Barletta, Sezione Radiomobile, assieme al personale della Polizia Locale.

Un servizio straordinario di prevenzione volto a garantire accertamenti sulle biciclette a pedalata assistita che, una volta modificate nelle loro caratteristiche tecniche, finiscono per diventare dei veri e propri scooter, raggiungendo velocità ben al di sopra dei limiti consentiti dalla legge.

Nel corso dell’operazione, sono stati sottoposti a controllo una decina di bici elettriche e 7 ciclomotori. Grazie alla collaborazione del personale della Motorizzazione Civile, che ha messo a disposizione strumenti specifici, i militari hanno potuto accertare che due di questi mezzi erano stati modificati illegalmente, in modo tale da consentire il superamento del limite di velocità previsto.

Le verifiche tecniche dei Carabinieri si sono concluse con il sequestro di due biciclette a pedalata assistita e quattro ciclomotori, anche questi risultati irregolari ai sensi di legge. Scattate anche le conseguenti sanzioni ai sei proprietari dei mezzi fermati.

I servizi di controllo, informano i Carabinieri, andranno avanti anche nelle prossime settimane, sempre in collaborazione con la Polizia Locale e la Motorizzazione Civile, sia a Barletta che nelle altre città della Bat.