Il volume “Le collezioni del Museo Civico di Barletta. Arte, storia e percorsi di memoria tra Mezzogiorno ed Europa” (Claudio Grenzi Editore) si è aggiudicato, nella sezione “Miscellanee”, il Premio di Studio “Conversano – Maria Marangelli”.

Luisa Derosa, Francesco Picca e Victor Rivera Magos, autori della pubblicazione, saranno premiati alle ore 18 del prossimo 8 Maggio a Conversano, nel Palazzo di Città, dove interverrà la Giuria della XXVII edizione, rappresentata dal prof. Cosimo Damiano Fonseca dell’Accademia dei Lincei, dalle prof.sse Annastella Carrino e Carmela Roscino dell’Università di Bari, dallo scrittore Raffaele Nigro.

Un lavoro, quello dedicato ai reperti museali di Barletta, perfettamente articolato in oltre trecento pagine ricche di immagini, con saggi e schede frutto della assidua collaborazione tra l’Associazione del Centro di Studi Normanno Svevi APS e l’Amministrazione comunale di Barletta nell’ambito del programma di ricerca “Storia della città di Barletta”, intrapreso nel 2016.

Un lavoro prezioso e fondamentale per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico della città, dove le collezioni, i donatori e le opere conservate nel Museo Civico sono protagonisti di una vicenda che unisce secoli di storia, coprendo un arco cronologico che va dalle prime attestazioni archeologiche all’arte del Novecento. Grazie a questo lavoro, supportato da una corposa ricerca in numerosi archivi e biblioteche italiani, sono anche venute alla luce opere inedite, firmate da artisti di fama internazionale.

Il Sindaco Cosimo Cannito e l’Assessore alla Cultura Oronzo Cilli esprimono convinte congratulazioni agli artefici di un successo accreditato dall’Amministrazione comunale.
“Lo scorso anno – affermano – quando il libro fu presentato al “Maggio dei libri” di Barletta, non esitammo nell’apprezzare la cifra qualitativa della pubblicazione che, grazie alla professionalità dei curatori, rafforza la riconoscibilità del patrimonio storico e artistico cittadino, catalogandolo minuziosamente a beneficio dei lettori che ne ricavano un’esperienza totalizzante. Il premio – sottolineano ancora Sindaco e Assessore – avvalora la cooperazione tra il Comune di Barletta e l’Associazione Centro Studi Normanno-Svevi, che ha saputo magistralmente interpretare un intelligente, innovativo percorso di promozione culturale in chiave ampia, globale”.