Oltre mille iscrizioni in rappresentanza di dieci nazioni hanno sancito il successo di partecipanti all’International Challenge di Taekwondo Itf svolto al Paladisfida di Barletta. Oltre alla grande partecipazione di atleti italiani giunti da diverse regioni del Mezzogiorno, a rendere ancora più prestigioso l’evento sono arrivati nella Bat anche atleti di Spagna, Estonia, Bulgaria, Grecia, Serbia, Bosnia, Moldavia ed ancora Stati Uniti e Francia.

Ben 68 le medaglie d’oro per gli italiani, con la nazione di casa che ha chiuso al primo posto nel medagliere della competizione. Secondo posto per la Grecia con 15 ori e terzo posto per la Moldavia con 10 ori. Nel bottino complessivo, il tricolore è salito sul podio per 229 volte, perché oltre agli ori sono stati conquistati 71 argenti e 98 bronzi, a dimostrazione di come gli italiani stiano acquisendo una dimensione internazionale tale da poter competere anche con le nazioni più quotate in questa disciplina.

Un successo su tutti i fronti – ha commentato l’organizzatore e vice presidente della Federazione Europea di Taekwondo, Ruggiero Lanotte -. L’evento diventa sempre più internazionale, grazie alla numerosa presenza di atleti giunti da diverse nazioni, finanche dagli Stati Uniti. Ha funzionato il test che ha visto un prize money per i vincitori, motivo in più per vedere all’opera gli atleti più quotati a livello mondiale nella prossima edizione. Oltre questo, però, abbiamo ricevuto i complimenti da tutte le società partecipanti e questo ci inorgoglisce e fa crescere sempre di più il nostro territorio attraverso lo sport”.

Tra le società in gara, si è distinta la Federico II di Svevia di Barletta con 33 ori, risultando la migliore tra tutte quelle in competizione nello scorso week end. Bene anche il Coreanteam di Trinitapoli con 9 ori, a pari merito con il Neapolis Makedoniki. Per 8 volte sul gradino più alto del podio anche la Reasport di Canosa, 6 ori per il Team Pistillo di Spinazzola, 5 ori per la Revenge di Andria, 4 per la Yul Gok di Margherita di Savoia, 3 per la Team Pistillo di Minervino Murge. Alla due giorni del Challenge di Barletta era presente anche il Master Mario Bogdanov, vice presidente di International Taekwon-Do Federation ITF e presidente del Pro-League Committee.