Nei giorni scorsi gli Agenti delle Volanti del Commissariato di Barletta, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, hanno proceduto all’arresto di un trentaduenne algerino.

La Pantera del Commissariato di Via Manzoni è intervenuta a seguito di segnalazione di un operatore di Polizia in servizio di vigilanza presso la locale Prefettura che, allertato dalle urla provenienti dall’esterno, ha notato la presenza di un uomo, in via Cialdini, che minacciava i passanti in strada brandeggiando un coltello da cucina.

L’operatore, tenendo sotto costante controllo visivo l’individuo, ha avvertito gli Agenti di prestare particolare attenzione poiché l’aggressore era riuscito, nel frattempo, ad occultare parzialmente il coltello sotto un manicotto in tessuto, che indossava sul braccio destro, dal quale, però, si intravedeva la lama.

Gli operatori della Polizia di Stato hanno inizialmente tentato di portarlo alla calma.
Vani, però, sono stati gli sforzi degli stessi, l’uomo, infatti, ha reagito energicamente, cercando di fuggire. In tale frangente, inoltre, ha estratto un grosso coltello da cucina, dalla lama di circa 12 cm, sferrando a vuoto fendenti e inveendo con frasi come “ANDATE VIA!! ANDATE VIA!!”

Nonostante la violenza mostrata, gli Agenti, con grande professionalità e cautela, riuscivano a disarmarlo. Il fermato, un cittadino algerino senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale, dopo gli accertamenti di rito è stato arrestato ed accompagnato presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Va precisato che la posizione dell’indagato è al vaglio dell’A.G. e lo stesso non può considerarsi colpevole sino ad una eventuale sentenza definitiva di condanna.