“Estate Pulita 2017”, al via il progetto congiunto Comune-Bar.S.A.

“Estate Pulita 2017”, al via il progetto congiunto Comune-Bar.S.A.

Servizio attivo fino al 31 agosto

Per far fronte alle esigenze territoriali nel periodo estivo l’Amministrazione Comunale e Bar.S.A. hanno deciso di promuovere il progetto “Estate Pulita 2017” che prevede attività aggiuntive che saranno effettuate nel periodo estivo senza alcun ulteriore costo per l’ente comunale. Nel progetto è previsto il lavaggio ad alta pressione con prodotti sanificanti nelle vie e nelle piazze del centro storico; la raccolta mensile dei rifiuti abbandonati lungo le complanari della SS 16 bis, con particolare attenzione agli svincoli delle uscite cittadine Patalini, Barberini, Barletta Ovest; il servizio integrativo della raccolta della frazione organica nel pomeriggio della domenica dalle ore 14 alle ore 20 nella zona Borgovilla-Patalini; il servizio integrativo della raccolta della frazione organica nella zona Centro Sette Frati dalle 14 alle 20 il sabato; l’apertura straordinaria dei centri comunali di raccolta di via Callano e via Degli Ulivi di Domenica nella fascia oraria dalle ore 8 alle ore 13;  il servizio di ripasso dello spazzamento manuale fino alle ore 23 il venerdì e sabato nelle aree più frequentate lungo le vie e le piazze principali del centro e del centro storico.

def manifesto estate pulita 2017 barsa e comune di barletta

«Con ‘Estate Pulita 2017’ si concretizza un impegno comune e condiviso tra amministrazione comunale e Bar.S.A. – dichiarano l’Amministratore Unico di Bar.S.A. Luigi Fruscio e l’Assessore all’Ambiente Antonio Divincenzo – per andare incontro alla comunità e con la finalità di erogare servizi di igiene ambientale sempre più rispondenti ed in linea con le aspettative della cittadinanza. In particolare mettere a disposizione una possibilità aggiuntiva di conferimento della frazione organica alle utenze domestiche e non domestiche viene richiesta da tempo da una parte della popolazione. In base a come la cittadinanza risponderà al piano dei servizi ambientali integrativi nel periodo estivo sarà possibile valutare e pianificare un ulteriore miglioramento della qualità dei servizi. Lo spirito di collaborazione – concludono Fruscio e Divincenzo – con cui i cittadini si sono contraddistinti partecipando alla raccolta porta a porta consentendoci di portare Barletta in cima alle classifiche regionali e nazionali delle città con il più alto livello di raccolta differenziata merita di essere ricambiato apportando nuovi miglioramenti nei servizi di igiene ambientale nell’interesse dei cittadini con servizi sempre più innovativi ed in un’ottica di migliore sostenibilità ambientale».