Nel primo pomeriggio del 15 maggio c.a. la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un provvedimento di misura cautelare a carico di un minorenne.

I fatti risalgono a qualche giorno fa, quando gli Agenti, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, eseguivano un’ordinanza di misura cautelare di collocamento in comunità a carico di due minorenni ritenuti responsabili dei reati di furto aggravato e ricettazione in concorso nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A distanza di 24 ore uno dei due giovani, violando le prescrizioni imposte dalla misura inflittegli, si allontanava arbitrariamente dalla comunità senza farvi più ritorno. Sono scattate immediatamente le ricerche su tutto il territorio regionale ed in particolare nella città natale terminate nelle prime ore del 15 c.m. con il rintraccio del minore da parte della Polizia di Stato.

L’Autorità Giudiziaria procedente messa immediatamente a conoscenza dell’accaduto, dopo aver valutato la gravità del comportamento del minore, ha emesso un provvedimento restrittivo più grave disponendo che il minore fosse ristretto in un Istituto Penale per Minori.

Pertanto, dopo le formalità di rito, il minore veniva tradotto presso l’IPM “FORNELLI” di Bari ove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.