Una domenica diversa dalle altre, tra cuffie ed emozioni. La casa famiglia “Suor Maria Lamacchia”, gestita dall’Unitalsi di Barletta, ha ospitato nello scorso weekend il racconto dell’esperienza dei Giovani in Cammino, organizzazione attiva sul territorio pugliese nell’allestimento di eventi e difficoltà per gli “amici in difficoltà”. Giovani per i giovani, un ponte culturale e generazionale. «Ci vediamo ogni settimana nella sede di via Mura del Carmine –racconta Antonella Barile, responsabile giovani della sezione di Barletta- o condividiamo un gelato, una birra in un pub, per confrontare la nostra sregolatezza» sorride. Una chiacchierata in radio, una diretta Facebook ed ecco un pomeriggio diverso: «Abbiamo voluto mostrare ai tanti giovani che si può essere meno superficiali e dare di più per il sociale».

Cammino Unitalsi

C’è tanto da fare: messaggio chiaro, quanto esplicito. «La gioia che i nostri fratelli ci restituiscono è tanta –spiega Antonella- ora stiamo preparando il pellegrinaggio a Lourdes, in calendario dal 14 al 20 giugno. Invito tutti a salire su quel trenino, ti cambia l’anima e lo spirito». Il 28 maggio sarà tempo di una nuova giornata regionale organizzata dai Giovani in Cammino: «Le nostre attività non si fermano mai –l’appello conclusivo- siamo instancabili, perché a ripagarci è una ricchezza che non può essere quantificata».