Presentata la Disfida di Barletta 2019

Il programma dal 19 al 21 settembre

“La Disfida non è solo di Barletta, la Disfida appartiene al territorio, al Paese e all’Europa, perché la sua rievocazione ha un valore e un significato importante, che ripudia il dominio di un popolo su un altro. A vincere, sul campo di battaglia, saranno i 13 cavalieri italiani, ma in realtà chi trionfa, nel gesto di Ettore Fieramosca che risparmia il nemico sconfitto dopo l’oltraggio, è la pace e l’Europa che della prima è un baluardo”. Con queste parole il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, è intervenuto oggi pomeriggio alla conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2019 de La Disfida di Barletta. La rievocazione del fatto storico, avvenuto il 13 febbraio del 1503, si svolgerà dal 19 al 21 settembre prossimi, giorni in cui la città tornerà al tempo in cui spagnoli e francesi si contendevano questa terra e il cavaliere francese Guy De La Motte offese, nella cantina dell’oste Veleno, il condottiero italiano Ettore Fieramosca, alla presenza degli spagnoli, mettendo in dubbio il valore dei cavalieri italiani accusati di codardia e slealtà.

E proprio in quel luogo, oggi noto come Cantina della Disfida, si è svolta la presentazione dell’evento. Oltre al sindaco erano presenti l’assessore comunale alla Cultura Michele Ciniero, il direttore del Dipartimento Turismo, economia della Cultura e valorizzazione della regione Puglia Aldo Patruno, il direttore artistico dell’evento Sergio Maifredi, il direttore del Patto territoriale nord barese ofantino, Marco Barone, partner dell’evento insieme a Dida.art rappresentata da Ester De Rosa. Il sindaco Cannito ha ricordato come, già in campagna elettorale, poco più di un anno fa, aveva manifestato il suo desiderio che la Disfida tornasse in pompa magna con il certame, che non veniva rievocato da 14 anni e sottolineato come l’intenzione per il futuro sia quella di creare una fondazione della Disfida di Barletta, per dare la giusta importanza e dignità a questo evento. AL certame, che si svolgerà nel fossato del castello il 21 settembre, si accederà con un biglietto che sarà messo in  vendita nei prossimi giorni sul circuito viva ticket. I prezzi sono comprensivi di prevendita. Ci sarà un settore riservato alle persone con disabilità in carrozzina. Il costo del biglietto sarà di 20 euro, ingresso gratuito per l’accompagnatore. “Ci sarebbe piaciuto che tutti potessero assistere allo spettacolo della rievocazione del certame – ha detto il primo cittadino – ma per una questione di sicurezza questo sarà possibile solo per circa 3.7000 spettatori e per questo stiamo organizzando la trasmissione della diretta televisiva e in piazza dello storico scontro che si annuncia spettacolare”.

“Il mio desiderio è che questa sia una Disfida riesca in un obiettivo, il coinvolgimento della città, dei barlettani, come avviene a Siena per il Palio, a Foligno per la Giostra della Quintana – ha concluso Cannito – mi piacerebbe che la nostra Disfida sia sentita da tutti i barlettani e che la città si prepari all’evento e ad accogliere quanti vorranno  arrivare per assistere allo spettacolo che durerà tre giorni e non sarà  solo il certame”.