Ponte della SS16Bis su via Andria: dopo un anno nulla è cambiato, urgono interventi

Cavalcavia da circa 300 metri: cemento e ferro, in diversi punti, non collaborano più

Torniamo ad occuparci di ponti, torniamo ad occuparci di manutenzione, torniamo ad occuparci anche di mancanza di risorse. In particolare ecco le nuove immagini del ponte della SS16Bis che scavalca, in territorio di Barletta, sia la SS170 (che collega proprio Andria a Barletta) e sia la ferrovia Bari Nord nei pressi della Caserma “Stella” della città di Eraclio. Un ponte che, agli occhi dei non tecnici, appare molto rovinato e soprattutto pericoloso visto lo sgretolamento continuo del cemento attorno alle colonne ed ai ferri.

Un ponte, in realtà, di cui ci siamo già occupati esattamente un anno fa, un ponte che è stato al centro di alcuni interventi di manutenzione nei mesi scorsi ma solo nella parte superiore, cioè sull’asfalto della Statale, ma un ponte che, come mostrato nelle stesse immagini, risulta sempre più rovinato nelle strutture portanti come piloni e travi. Il ferro, in molti casi già arrugginito, è al di fuori della sua sede e, come più volte ricordato, non collabora più con il cemento armato. Una situazione che qualsiasi tecnico ma anche non tecnici definirebbe quantomeno da attenzionare con cura. Ma ad ora, su quel lungo cavalcavia da poco più di 300 metri, attraversato ogni giorno da migliaia di vetture e tir, sia sopra che sotto, nessun intervento è stato posto in modo risolutivo. Ponte, lo ricordiamo, di proprietà dello Stato e gestito dall’ANAS.

La speranza è che vi siano interventi risolutivi che servano essenzialmente a far si che si possa viaggiare in massima sicurezza su di una arteria particolarmente frequentata.