Torna Anne Frank-Vite parallele alla Multisala Paolillo

Torna Anne Frank-Vite parallele alla Multisala Paolillo

Il 23 novembre la replica, il 19 novembre matinée per le scuole

Dopo aver raccolto circa 30mila spettatori, posizionandosi sul podio dei film più visti, torna alla Multisala Paolillo “#Anne Frank. Vite Parallele”. Scritto e diretto da Sabina Fedeli e Anna Migotto, con la colonna sonora di Lele Marchitelli, il docufilm sarà riproposto nel pomeriggio di sabato 23 novembre nelle sale italiane. La replica è stata ideata come un appuntamento rivolto a tutti coloro che non hanno ancora visto il film e ai genitori che vorranno proporne la visione ai propri figli.

È una storia che non dobbiamo mai dimenticare – dice il Premio Oscar Helen Mirren guida d’eccezione del documentario – Stiamo iniziando a perdere la generazione dei testimoni di quanto è successo in Europa in quei terribili giorni. Per questo è più importante che mai mantenere viva la memoria guardando al futuro”.

A tal proposito prosegue anche il progetto specifico che prevede la programmazione di particolari matinée dedicati agli studenti. Alla Multisala Paolillo martedì 19 novembre alle ore 9.30 speciale proiezione riservata agli alunni delle scuole medie di primo grado.

Nel film la storia di Anne si intreccia con quella di cinque sopravvissute all’Olocausto, bambine e adolescenti come lei con la stessa voglia di vivere e lo stesso coraggio: Arianna Szorenyi, Sarah Lichtsztejn-Montard, Helga Weiss e le sorelle Andra e Tatiana Bucci. Sono storie parallele interrotte dall’emozione, nel loro narrare c’è tanta forza, sfida, ironia.

Helen Mirrer accompagna gli spettatori nella storia di Anne attraverso le parole del diario. Il set è la camera del rifugio segreto di Amsterdam dove la ragazzina resta nascosta per oltre due anni. È stata ricostruita nei minimi dettagli dagli scenografi del Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa fondato da Giorgio Strehler. Nella stanza ci sono ancora gli oggetti della sua vita, le fotografie con cui aveva tappezzato le pareti, i quaderni su cui scriveva.

Una giovane attrice interpretata da Martina Gatti, ha invece il ruolo di condurre gli spettatori nei luoghi di Anne e delle superstiti della Shoah. È lei a viaggiare per l’Europa alla scoperta delle tappe della breve vita di Anne. È una ragazza di oggi che intende conoscere la storia dell’adolescente ebrea diventata simbolo della grande tragedia del ‘900 e parla soprattutto attraverso i social.

#Anne Frank. Vite parallele” è prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital in partecipazione con Rai Cinema e in collaborazione con l’Anne Frank Fonds di Basilea e il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa. I media partner del progetto sono Radio Capital e MYmovies. L’evento è patrocinato da UCEI, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.