Movida, controlli e provvedimenti, una nota di Marcello Lanotte

Movida, controlli e provvedimenti, una nota di Marcello Lanotte

Le spiegazioni dell’assessore alle Attività produttive

“In qualità di assessore alle Attività produttive, in condivisione con il sindaco di Barletta Cosimo Cannito, sento il dovere e la necessità di intervenire in merito agli ultimi controlli effettuati nelle zone cosiddette della “movida”.Anzitutto corre l’obbligo di esprimere un sentito ringraziamento alle Forze dell’Ordine, per i recenti interventi svolti per contrastare un fenomeni devianti, da sempre motivo di interesse dell’amministrazione comunale e della comunità barlettana”. A scrivere è Marcello Lanotte. “Lo scenario che ci viene prospettato denota una grave emergenza sociale tra i giovanissimi legata all’uso di droghe e alcolici, questi ultimi spesso forniti da esercenti in barba alle basilari regole che vietano la somministrazione di alcool ai minori, oltre al mancato rispetto degli orari delle emissioni sonore e delle norme sul lavoro nero”.

“L’obiettivo di questa Amministrazione comunale – aggiunge Lanotte – è quello di dialogare con chi lavora rispettando le regole. Agli esercenti che operano nella legalità va il nostro plauso, in quanto con impegno e passione, rendono la nostra città attrattiva per i numerosi turisti e visitatori e contribuiscono alla creazione di numerosi posti di lavoro, al pari degli altri settori trainanti dell’economia della nostra comunità. Sono certo che esista un giusto equilibrio tra la necessità di lavorare da parte degli esercenti, il rispetto della quiete pubblica e dei residenti e l’educazione che noi tutti siamo chiamati a impartire ai nostri giovani.  Per questo, nei prossimi giorni l’Amministrazione comunale si farà promotrice di un incontro fra tutti i soggetti coinvolti, il cui esito dovrà necessariamente essere condiviso con Sua Eccellenza il Prefetto e il Sindaco, al fine di trovare, insieme le migliori soluzioni a tutela della legalità, del senso civico e dei cittadini stessi, ma anche e non meno importante, del sano divertimento e dello sviluppo turistico della nostra splendida città”.

Lascia un Commento