Con riferimento alle notizie apparse sulla stampa in merito alle condizioni dello stato strutturale del ponte della strada statale 16/bis che passa sull’ imbocco della strada statale 170 tra Barletta e Andria (viadotto ubicato al km 747+150 della SS.16 “Adriatica”), il Comune di Barletta assicura che l’attuale stato di degrado superficiale non inficia la staticità dell’opera e che il viadotto è monitorato con continuità dal personale Anas.

L’amministrazione comunale, costantemente in contatto con Anas su questa opera e anche per altri interventi, ha chiesto ulteriori informazioni sulle operazioni già in corso e su quelle in programma e, a tal proposito, Anas precisa quanto segue:

  • l’intervento di messa in sicurezza rientra nel progetto dei lavori della SS16 per un investimento complessivo di 2.100.000.

Detto progetto permetterà la manutenzione e il ripristino dei ponti ubicati tra Barletta e Molfetta, ovvero al km 747+150, -km 753+420, -km 753+600, -km 761+780, -km763+000, -km 766+700 e km 773+450.

Si tratta di un provvedimento pianificato da tempo da parte di Anas e che trova copertura economica nel Contratto di Programma – Annualità 2020 – sottoscritto con il Ministero competente.

I lavori sulle opere richiamate nel precitato progetto, tra cui vi è anche il viadotto di Barletta Centro al km 747+150, prevedono essenzialmente interventi di regimentazione delle acque meteoriche, ripristini delle parti ammalorate del calcestruzzo e l’esecuzione di giunti di dilatazione.

Il progetto esecutivo, che ha richiesto la preventiva esecuzione di indagini in luogo approfondite – di tipo distruttivo – sarà completato entro il mese luglio con l’approvazione tecnica dello stesso. Si prevede che i lavori possano essere consegnati, e dunque cominciare, entro la fine dell’anno in corso dopo aver indetto la gara d’appalto pubblica.

La sicurezza e l’incolumità dei cittadini è la priorità assoluta per l’Amministrazione comunale – hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e l’assessore alle manutenzioni Lucia Ricatti – motivo per cui siamo costantemente in contatto con Anas. A tal proposito si informa la cittadinanza che è stato completato l’intervento su un altro ponte, quello di via Callano, sempre a cura di Anas”.