“Puttilli”, ad ognuno le sue colpe

“Puttilli”, ad ognuno le sue colpe

Dallo stand-by di Consiglio e Giunta all’incompetenza degli Uffici, la conta delle responsabilità

C’è una brutta notizia dietro l’angolo: affidarsi alle tempistiche significa automaticamente vivere nel mondo dei sogni. Barletta non avrà lo stadio Cosimo Puttilli ancora per diverso tempo e probabilmente attraverserà un altro anno solare senza poter disporre della principale struttura sportiva della città. In una corsa a chi glissa più velocemente sull’argomento, sono emerse soltanto due voci che hanno provato a fare chiarezza sullo stato dell’arte. Il consigliere Gennaro Calabrese e l’assessore Marina Dimatteo, pur con delle responsabilità dalle quali non possono svincolarsi, mantengono vivo il dibattito su una questione a dir poco spinosa.

Continua a leggere qui