Street art e lettura, l’intuizione di Giacomo Borgiac in via Zanardelli

Un cespuglio e un muro colorati lanciano un messaggio forte

La Street Art fa capolino in via Zanardelli, a Barletta, a pochi passi dall’ex Pretura. Merito del genio e dell’arte di Giacomo Borgiac, al secolo Giacomo Borraccino, che in città dirige un laboratorio d’arte per bambini. Borgiac, aiutato da Angela Ricatti,  ha approfittato della presenza di un cespuglio molto folto a cavallo di un muretto e ha deciso di dare vita, grazie a spray e vernici, a un’inedita installazione tridimensionale. Il cespuglio diventa così la cima di una testa di una giovane ragazza, completata da due occhi che fissano un libro, entusiasti e innamorati della lettura. Il messaggio? “Leggere è la maniera migliore per andare fuori di testa”.