Il Barletta irrompe sul mercato: ingaggiati Pignataro, Bonasia e Caputo

Ieri sera la raffica di confermati e promossi dalla juniores

Ieri sera la raffica di confermati e promossi dalla juniores in prima squadra. Questa mattina gli annunci dei primi volti nuovi. In attesa di scegliere l’allenatore, irrompe sul mercato il Barletta, che si assicura le prestazioni di tre elementi capaci nella passata stagione  di ottenere il salto di categoria dall’Eccellenza alla serie D, chi in maniera diretta e chi attraverso la vittoria dei playoff nazionali di Eccellenza.

Due sono stati fra i grandi protagonisti del triplete realizzato dal Casarano. Il riferimento è ad Oronzo Bonasia ed Antonio Caputo. Bonasia è un terzino mancino del ’91. Caputo, che piaceva e tanto anche alla matricola Martina, è un attaccante dello stesso anno che con i rossazzurri è andato a segno nella scorsa annata agonistica ben 17 volte: 15 in Eccellenza e 2 in Coppa. Ha vinto i playoff nazionali con la maglia del Brindisi, invece, il centravanti Antonio Pignataro, che con le V bianche è andato a segno ben venti volte. Ha fatto gol anche contro il Barletta nella sfida di ritorno andata in scena al Fanuzzi.

I beninformati, inoltre, raccontano di una trattativa molto avviata, sempre per il reparto avanzato, con l’esterno offensivo Sebastian Di Senso, reduce da una stagione di rilievo in serie D con il Taranto. Ieri, intanto, la società biancorossa ha ufficializzato anche le conferme del portiere Alessandro Sansonna, che tornerà a disposizione dopo l’infortunio ad ottobre, del difensore Daniele Bruno e degli juniores Tommaso Capossele, Daniele Fanelli e Davide Lamacchia. Promossi dalla juniores in prima squadra, inoltre, Ruggiero Dicorato, Angelo Gasbarre, Pasquale Guadagno e Mirko Leone.

In attesa di annunciare il nome del nuovo allenatore (i profili accostati al Barletta sono sempre i soliti, Claudio De Luca, Gino Zinfollino, Massimo Pizzulli e Massimo Gallo), è stato fissato per lunedì prossimo l’inizio al Manzi-Chiapulin della preparazione atletica della squadra. Che, alla luce delle ultime operazioni di mercato, sarà tra le realtà da battere della prossima Eccellenza di Puglia.