Massimo Giletti racconta la storia delle sorelle Napoli: «La mafia si combatte parlandone»

Intervista al giornalista di La7

Irene, Gioacchina e Marianna sono le proprietarie di un’azienda agricola a Mezzojuso, in Sicilia. Il loro avversario è la mafia, che da oltre dieci anni, cerca in ogni modo di impadronirsene con minacce e richieste di pizzo sempre più alto. Le sorelle Napoli hanno avuto il coraggio di denunciare e dimostrare a tutti che un’altra Sicilia è possibile. Massimo Giletti ha dedicato alla loro storia diverse puntate di Non è l’Arena, trasmissione di punta di La7, ma ha sentito la necessità di mettere su carta l’inchiesta. Così ha toccato anche Barleta nel tour di presentazione del suo libro “Le dannate. Storia delle sorelle Napoli che non si arrendono alla mafia

Anche al White Beach di Barletta, così come in tante altre piazze italiane, il giornalista piemontese ha trovato tanti giovani disposti ad ascoltare la prima, aperta denuncia di cosche mafiose nella zona dove Bernando Provenzano ha trascorso a lungo la latitanza. Raccontare non è solo utile, ma assoolutamente necessario.

L’ultima pagina del racconto, invece, non è ancora scritta perché Irene, Gioacchina e Marianna continuano a combattere la loro battaglia

L’incontro ha rappresentato anche l’occasione per svelare curiosi retroscena del mondo della televisione con un professionista che da oltre 30 anni è uno dei protagonisti del piccolo schermo, ottenendo sempre grandi ascolti. Con un consiglio per i giovani che si avvicinano al giornalismo oggi.