“I figli del mare” il 3 dicembre alla Multisala Paolillo

“I figli del mare” il 3 dicembre alla Multisala Paolillo

Il film del regista Watanabe chiude la stagione degli Anime al Cinema

Arriva per la prima volta sul grande schermo il colossal d’animazione dello Studio 4°C diretto da Ayumu Watanabe e tratto dal manga di Daisuke Igarashi. 5 anni di lavorazione, centinaia di animatori, migliaia di disegni e ora il film!

Martedì 3 dicembre alla Multisala Paolillo (ore 19.30 – 21.45) “I Figli del Mare” (Children of the Sea), presentato in anteprima lo scorso 3 novembre a Lucca Comics & Games, chiude la stagione 2019 degli Anime al Cinema di Nexo Digital.

Con Kenichi Konishi come direttore dell’animazione e character designer, “I Figli del Mare” racconta la storia di Ruka, liceale ribelle esclusa dall’attività del club di pallamano per l’intera durata delle vacanze scolastiche.

Fortemente annoiata la giovane decide così di partire per trascorrere una giornata a Tokyo e visitare l’acquario dove lavora il padre. Ma al calar della notte, farà uno strano incontro con Umi e Sora, due ragazzi stranieri. Cresciuti fra straordinari segreti i due si tuffano nelle scure acque della baia di Tokyo. Ruka, affascinata dal loro modo di nuotare, che li fa sembrare uccelli in volo, si ritroverà ben presto in un complesso ingranaggio più grande di lei …. Nel contempo, il mondo è sconvolto da una terribile anomalia mai vista prima: tutti i pesci stanno scomparendo.

Il film è molto atteso dagli appassionati degli Anime, e ha ottenuto consensi positivi all’anteprima avvenuta a Lucca in lingua originale con sottotitoli in italiano.

La grandiosità del film sta in una chiave interpretativa non definita, ma focalizzata sulla crescita spirituale di Ruka. Con in mano il destino del mondo ed esplorando i fondali marini, la giovane protagonista verrà inghiottita in un trip estraneo ad una visione obiettiva della realtà così come la conosciamo: pesci utilizzati come messaggeri di una morale contenuta in un elemento purificatore, l’acqua che rischiara lo spirito, ragazzi pronti a sacrificarsi per servire l’abisso.

La chiarezza d’esposizione non è contemplata: il regista Ayumu Watanabe conduce l’uomo in una dimensione magica, un punto di congiunzione tra mare e spazio profondo. “I Figli del Mare” può certamente essere definito come una estensione di “2001: Odissea nello spazio” di kubrickiana memoria.

Le musiche di “Children of the sea” portano la firma di Joe Hisaishi storico collaboratore dello Studio Ghibli.

La Stagione degli Anime al Cinema è un progetto esclusivo di Nexo Digital distribuito in collaborazione con Dynit e con il sostegno dei media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Lucca Comics & Games e VVVVID.