Sanremo 2020, la soddisfazione del pizzaiolo barlettano Domenico Cascella

Sanremo 2020, la soddisfazione del pizzaiolo barlettano Domenico Cascella

Sul palco più famoso d’Italia anche una pizza omaggio a Barletta

Anche i gusti e i sapori di Barletta sono stati tra i protagonisti del settantesimo Festival di Sanremo. Assicurati anche da Domenico Cascella, maestro pizzaiolo della Città della Disfida, incluso nell’elenco dei 50 pizzaioli italiani che dal 2 all’8 febbraio hanno cucinato per i volti che hanno popolato teatro Ariston. Cascella ha fatto parte del team di pizzaioli selezionato da Gennaro Galeotafiore di Sapori di Napoli e da Antonio Giaccoli, presidente dell’accademia Pizza Doc. “Sono stato chiamato per valorizzare il mio territorio, la Puglia – spiega Cascella – e con me ho portato la mia pizza  a km 0, non a caso si chiama La mia terra”. E include ingredienti made in Puglia: fiordilatte, datterino solarino di Monopoli marinato al peperoncino giallo e rosso,fior di cime di rape cotte a vapore, funghi cardoncelli delle Murge cotte a vapore, salsiccia di puledro, tarallo sbriciolato ai cereali. “Ho voluto raggruppare dei sapori che parlano della mia terra, Barletta, e la Puglia per valorizzare il nostro territorio: è stata molto apprezzato da Casa Sanremo e poi ho creato due pizze art dedicate ai due grandi del festival, Amadeus e Fiorello. Insomma – conclude – ho portato con me a casa Sanremo i miei valori volevo ringraziare il grande maestro Gaetano Carponi e il mio presidente di Passione Pizza Antonio Scapicchio e Lucia Schiavone”.

Domenico Cascella Sanremo 2

 

Lascia un Commento