Nemmeno la pioggia ha impedito di portare a termine il terzo appuntamento della rassegna letteraria “𝑆𝑡𝑜𝑟𝑖𝑒, 𝐿𝑖𝑏𝑟𝑖 𝑒 𝐶𝑢𝑐𝑖𝑛𝑎 𝑖𝑛 𝑃𝑖𝑎𝑧𝑧𝑎 𝑀𝑎𝑟𝑖𝑛𝑎” a Barletta: protagonista della serata di venerdì 16 luglio, trascorsa tra ombrelli, rischi di interruzioni e una stoica resistenza del pubblico e dei protagonisti fino a che la minaccia maltempo non è venuta meno, è stato Mattia Zecca,  avvocato, nato a Lecce nel 1984, al suo primo libro dal titolo “𝗟𝗼 𝗰𝗮𝗽𝗶𝘀𝗰𝗲 𝗮𝗻𝗰𝗵𝗲 𝘂𝗻 𝗯𝗮𝗺𝗯𝗶𝗻𝗼”(2021, Ibs, 242 pp..). Racconto gentile, sensibile e profondo, che è stato presentato dialogando con il giornalista Filippo Luigi Fasano. Protagonisti del libro sono due papà, Mattia appunto e Nicola, e due figli, Lorenzo e Martino: questa è la fantastica storia vera di una famiglia felice per natura, ma invisibile per legge.

La serata ha rappresentato l’occasione per raccontare una storia personale ma anche collettiva, che riguarda tutti come figli prima ancora che essere genitori. Con un’asserzione di base: “Essere genitori è prima di tutto un’occasione, un figlio è una scoperta che cambia la geografia del tuo mondo”. Occasione per viaggiare tra l’amore ignorato dalla legge, tra percorsi personali che toccano anche l’ambiente che ci circonda, lotte di tutti i giorni e il desiderio di costruire una famiglia. Senza dimenticare le distorsioni che il codice civile implica: a Lorenzo e Martino, infatti, che di genitori ne hanno due, l’ordinamento italiano ne riconosce solo uno per ciascuno. L’altro, per le istituzioni, non è che un mero convivente. Lorenzo e Martino, per la legge italiana, non sono fratelli. Un’immagine riassume la serata di Barletta: “A Roma c’è un lago che è emerso una trentina di anni fa – racconta Mattia – quando i lavori per la costruzione di un parcheggio sotterraneo hanno intercettato una falda acquifera che, in breve tempo, ha riempito quello spazio urbano con la sua acqua dolce. Oggi, quel placido specchio d’acqua è circondato da un parco pieno di verde, è frequentato dalle famiglie del quartiere ed è abitato da animali di varie specie. Quel lago, tuttavia, non è ancora correttamente riconosciuto dalle istituzioni per quello che già, indubitabilmente, è. Eppure, è un lago: impossibile non vederlo.  Un lago, una famiglia, tutto ciò che esiste in natura e vive nel mondo, appare agli altri in tutta la sua inequivocabile evidenza, indipendentemente da quale ne sia il riconoscimento formale. Questo, tuttavia, quando manca, crea un imperdonabile e pericoloso scollamento tra la realtà e la legge. Nel caso di famiglie omogenitoriali, ad esempio, determina discriminazioni ai danni dei bimbi e delle bimbe. La legge si ostina a non voler riconoscere, cioè, non un diritto dei genitori, bensì il dovere di cura che questi dovrebbero avere nei confronti dei propri figli”.

Dopo il weekend “𝑆𝑡𝑜𝑟𝑖𝑒, 𝐿𝑖𝑏𝑟𝑖 𝑒 𝐶𝑢𝑐𝑖𝑛𝑎 𝑖𝑛 𝑃𝑖𝑎𝑧𝑧𝑎 𝑀𝑎𝑟𝑖𝑛𝑎” tornerà con il quarto appuntamento della rassegna: martedì 20 luglio alle 21 sarà tempo di ospitare i fratelli Damiano e Margherita Tercon insieme a Philipp Carboni (in arte Vongolando). Esuberante trio artistico che si esprime tramite video web, tv, teatro, fumetti e libri. Uno dei membri del gruppo è autistico (sindrome di Asperger), ma quello che per molti potrebbe essere visto come un limite, per loro è una sfida che apre a infinite possibilità.

La loro esibizione a Italia’s Got Talent e, successivamente, Tu Si Que Vales ha lasciato il segno, togliendo all’autismo quel velo di pietismo che di solito ricopre l’argomento. Saranno a Barletta per presentare il proprio libro “Mia sorella mi rompe le balle – una storia di autismo normale” (Mondadori, 2020).

GLI ALTRI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA CON “STORIE, LIBRI E CUCINA IN PIAZZA MARINA”

Romanzi, biografie, racconti e messaggi sociali si alterneranno poi sul palco di Piazza Marina. Ecco le prossime tappe in calendario

𝟐𝟎 𝐥𝐮𝐠𝐥𝐢𝐨𝐃𝐚𝐦𝐢𝐚𝐧𝐨 e 𝐌𝐚𝐫𝐠𝐡𝐞𝐫𝐢𝐭𝐚 𝐓𝐞𝐫𝐜𝐨𝐧 parleranno di autismo con “Mia sorella mi rompe le palle”.

 

𝟐𝟕 𝐥𝐮𝐠𝐥𝐢𝐨 – Storia e intrecci personali si incroceranno con “Una famiglia straordinaria”, scritto e presentato da 𝐀𝐧𝐝𝐫𝐞𝐚 𝐀𝐥𝐛𝐞𝐫𝐭𝐢𝐧𝐢.

 

𝟓 𝐚𝐠𝐨𝐬𝐭𝐨 – Appuntamento conclusivo, un tema sempre vivo come il cambiamento climatico sarà discusso in compagnia di 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐏𝐫𝐨𝐯𝐞𝐧𝐳𝐚𝐥𝐞, autore di “Coccodrilli al Polo Nord e ghiacci all’equatore”

 

Per ulteriori informazioni è possibile visitare i canali social della rassegna:

 

FACEBOOK: https://www.facebook.com/storielibriecucina

 

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/storielibriecucina/