Volkswagen Barletta Half Marathon: la classifica finale

Volkswagen Barletta Half Marathon: la classifica finale

I nomi dei vincitori FIDAL e UISP

E’ riuscita con successo la giornata dedicata a sport, salute e cultura, che ha visto Barletta (quasi) all’alba del 9 febbraio 2020 popolare le strade del suo centro storico da oltre 3000 atleti, barlettani e non. Volkswagen Barletta Half Marathon nasceva come un progetto di coesione fra attività sportiva, attraverso la gara podistica più attesa del Sud Italia, e cultura, con l’organizzazione di visite guidate a cura dell’associazione CTG giovanile Barletta. Una valorizzazione a tutto tondo del nostro territorio, che ha visto la fruttuosa collaborazione dei due poli d’organizzazione, la ASD Barletta Sportiva e la concessionaria Volkswagen Autocity BAT, e la la partnership di numerose associazioni (CONI BAT, FISPES Puglia, CIEMME alimentari, C.L di Trani, Avis, Avser, Fratres, Fareambiente, Croce Rossa Italiana e Barletta sui Pedali). Starter della gara di mezza maratona il primo cittadino Cosimo Cannito, che ha dato il via ai podisti attraverso il canonico sparo. Ad allietare lo sguardo degli spettatori, una fantasmagorica esposizione di auto d’epoca, da maggiolini a pulmini a new beetle, messe a disposizione dall’azienda automobilistica Autocity BAT, una punta di diamante per gli appassionati.

85041359_2550286825096993_2961125392175333376_o 85080410_2550286765096999_4739635069860184064_o

Il perimetro percorso, secondo un circuito anellare con partenza e arrivo nel Castello Svevo, si è articolato lungo i luoghi più rappresentativi della città della Disfida: Eraclio, la Cantina della Disfida, il Palazzo della Marra e il lungomare. Ad aggiudicarsi il primo posto per la FIDAL nella competizione maschile è stato Luigi Catalano, che ha macinato i chilometri dell’itinerario con una tempistica di 01.12.07, mentre nella competizione femminile la vittoria è stata di Rosalba Monachese, che ha chiuso la gara con un tempo di 01.29.00. I vincitori  UISP sono stati invece Michele Uva nella competizione maschile, con un tempo di 01.14.15, e Teresa Leraio con una tempistica di 01.31.03 nella femminile. A premiare i podisti vincitori, attorniati da nobiluomini e nobildonne con abiti d’epoca realizzati dalla costumista Carmela Calabrese, 8 ragazzi dell’associazione AFS di Intercultura provenienti da tutto  il mondo, che hanno conferito alla giornata un colore internazionale, alla presenza di Bartolo Palmieri (CIEMME alimentari), Antonio Rutigliano (CONI BAT), dell’assessore all’ambiente Ruggiero Passero e con il contributo del Presidente FISPES Sandrino Porru. Una domenica ricca di emozione, adrenalina e soddisfazione, che ha visto ripagato il sudore di podisti e organizzatori, in un evento dalla risonanza memorabile.

84825345_10218091321569588_114422764898615296_n 84915619_187402222337548_4078175652048535552_n 84925728_598646960915064_1201307094335094784_n85089651_2766492990244494_2078364773665210368_n 85090698_189205245782426_331949118840635392_n 85191180_10218091148805269_7044389107295846400_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CLASSIFICA MASCHILE FIDAL

Primo classificato: Catalano Luigi 01.12.07

Secondo classificato: Bonavita Giuseppe 01.13.06

Terzo classificato: Strappato Massimiliano 01.13.27

 

CLASSIFICA FEMMINILE FIDAL

Primo classificato: Monachese Rosalba 01.29.00

Secondo classificato: Lo Vaglio Rossana 01.29.32

Terzo classificato: Brudaglio Marilena 01.30.40

 

CLASSIFICA MASCHILE UISP

Primo classificato: Uva Michele 01.14.15

Secondo classificato: Lo Vaglio Egidio 01.16.48

Terzo classificato: Di Ceglie Daniele 01.17.19

 

CLASSIFICA FEMMINILE UISP

Primo classificato: Lerario Teresa 01.31.03

Secondo classificato: Ciolli Giulia 01.34.26

Terzo classificato: Sarno Rosanna 01.36.05

 

A cura di Carol Serafino 

 

Lascia un Commento