“Costruttori di un mondo migliore”, Michelangelo Stillante ospite della scuola Moro

“Costruttori di un mondo migliore”, Michelangelo Stillante ospite della scuola Moro

Obiettivo, informare e sensibilizzare su guerra e povertà

Il 26 aprile alle ore 9 ed il giorno 28 alle ore 17.00, la Comunità Scolastica della Scuola Secondaria di 1° Grado “Renato Moro” di  Barletta,  incontrerà  Michelangelo Stillante, operatore umanitario barlettano di Medici Senza Frontiere,  all’interno del percorso formativo “Costruttori di un mondo migliore”, il cui obiettivo è quello di informare e sensibilizzare alunni, docenti e famiglie al dramma della guerra, della povertà e dei conseguenti fenomeni migratori.

Medici Senza Frontiere è un’associazione non governativa a carattere internazionale, oggi attiva in 60 paesi del mondo, Italia compresacostituita da medici, operatori sanitari ed altre professioni   che prestano la loro opera di soccorso alle popolazioni in pericolo, alle vittime delle catastrofi di origine naturale o umana, alle vittime della guerra, senza discriminazione alcuna, sia essa razziale, religiosa, filosofica o politica.

Durante la presentazione dell’iniziativa, il Dirigente Scolastico Prof. Antonio De Salvia ha sottolineato che “attraverso l’incontro con gli operatori di MSF la  Scuola Renato Moro vuole contribuire a potenziare nei ragazzi e nelle varie componenti del territorio quelle competenze di cittadinanza attiva e responsabile che hanno come cardine l’educazione alla partecipazione ed alla solidarietà e la lotta alla cultura dell’indifferenza ormai imperante. E’ responsabilita’ di tutti ed in particolare della scuola, dare attenzione a quei contesti in cui sono in corso carestie, emergenze sanitarie, negazione dei diritti, guerre e attentati”.

Durante l’incontro del 28 aprile,  il Coro “Renato Moro” diretto dalla Prof.ssa Mariastella Dilillo, eseguirà brani riguardanti diritti umani e solidarietà. All’interno di questo percorso formativo, realizzato dai  docenti Mariastella Dilillo, Rosaria Cavaliere ed Antonio Galati, sarà consegnato il premio “Costruttori di un mondo migliore” agli alunni che si saranno distinti per comportamenti solidali all’interno della comunità scolastica e nel sociale.