Che spettacolo l’Estate barlettana! Presentato il cartellone completo

Jova Beach alle porte. Qui il programma completo degli eventi

Si va a completare il cartellone per l’Estate barlettana 2019 “Barletta… che spettacolo!” con la definizione del programma di eventi che si svolgeranno in città tra il 17 di luglio e l’1 settembre (qui il link al programma completo). Questo pomeriggio, in conferenza stampa presso la Sala Giunta di Palazzo di Città, sono intervenuti il sindaco, Mino Cannito, il vicesindaco e assessore alle Attività Produttive, Marcello Lanotte, la dirigente del Settore Cultura, Santa Scommegna per illustrarne gli appuntamenti previsti. Si è partiti con un budget più esiguo rispetto agli altri anni, 30.000 euro messi a disposizione dalle casse comunali, poi incrementati fino a 60.000 euro.

Naturalmente, non si è potuto fare a meno di partire dall’organizzazione dell’imminente Jova Beach Party di Barletta, a cui mancano poche ore: «È una grande prova per tutta la città – ha ribadito Cannito – che ha bisogno della collaborazione di tutti. Chiedo ai barlettani di convivere con i piccoli disagi e di far trovare una città ospitale e pulita. Il nostro obiettivo è che le persone vadano via dicendo “Barletta è una bella città che ci ha accolto bene”. Con il Pronto soccorso, si è organizzata anche un’autoemoteca e l’elisoccorso». E conclude polemizzando fra i denti con l’assessore alla Cultura regionale, Carone, che pare si sia completamente disinteressata dell’evento, a cui comunque il Sindaco l’ha invitata. Dal 27 luglio fino al 25 agosto, sarà presente nella Piazza d’Armi del Castello il tradizionale appuntamento con la rassegna cinematografica all’aperto, e come l’anno scorso il primo appuntamento sarà gratuito (con obbligo di prenotazione e fino a esaurimento posti): quest’anno il tema non poteva che essere la Luna, vista la concomitanza con il cinquantesimo anniversario dello Sbarco, proponendo il film “L’uomo che comprò la Luna”.67164069_650877478713280_2009778483865059328_n

Ben 53 gli eventi in programma. Il cartellone ha recepito le proposte arrivate sulla base di un’indagine esplorativa bandita alla fine del mese di maggio scorso, in modo da coinvolgere la città e la comunità non solo nella fruizione degli eventi estivi ma anche nella sua articolazione: «Chi non c’è, è perché non ha voluto esserci, forse poco motivato da un budget un po’ più povero» si rammarica il Sindaco, ma annuncia che il cartellone è ancora aperto, soprattutto per ciò che riguarda Canne della Battaglia. Quest’anno è tornato protagonista il fossato del Castello, non più utilizzato da qualche estate, la cui rivitalizzazione è stata una «scelta politica di questa maggioranza», come ha voluto sonoramente scandire il Primo cittadino.

Lanotte ha preannunciato che già si sono fatti avanti per una proposta di spettacolo nel Fossato per la prossima estate, prova che l’immagine della Città sta entrando a far parte di un circuito di eventi a livello nazionale. Ribadita la volontà di quest’Amministrazione di una programmazione variegata nei generi, che va dalla danza al teatro ai giochi per i più giovani, in diversi punti della città, anche in periferia, cercando di realizzare una programmazione quanto più aperta alle diverse esigenze della popolazione, «proponendo degli eventi non elitari»: rassegne musicali, cabaret all’aperto, cinema al castello, teatro in vernacolo e proposte per i più piccoli, ma anche manifestazioni sportive e musica dal vivo che animeranno, valorizzandoli e rendendoli fruibili, spazi e monumenti pubblici, dal centro alla periferia, come la piazza d’armi del Castello, il fossato, i giardini e l’anfiteatro, Palazzo Della Marra ma anche Villa Bonelli e il Parco dell’Umanità.